Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il calcio amatoriale fa festa: coppe ai protagonisti della stagione

Più informazioni su

GROSSETO – Sorrisi e tante coppe nella festa per le premiazioni del calcio a 11 Uisp. Nel tradizionale appuntamento nella sede di via Europa sono stati celebrati i protagonisti della stagione.

Ricordando i trionfi del Senzuno, ancora campione in Eccellenza, del Montemerano, vincitore in Prima Divisione, e del Vetulonia, promosso tra i big dopo i playoff, numerosi sono stati i riconoscimenti anche per i giocatori: il più collaborativo in Eccellenza è stato Mattia Ercoli del Magliano, in Prima Divisione Francesco Laghi del Seggiano; il dirigente collaborativo, competente e sportivo dell’Eccelenza, quest’anno, è un premio da dividere tra Doriano Alocci dell’Argentario e Massimo Forestiero del Gavorrano, ex aequo anche in Prima Divisione con Luca Torrini del Vetulonia e Maurizio Russo del Boccheggiano; il capocannoniere in Eccellenza è Samuel Marchese del Torniella con 18 reti, in Prima Divisione Federico Ballerini con 13; Venturina e Montemerano si sono aggiudicati la coppa disciplina; il premio alla carriera è stato invece assegnato a Luca Malossi e Sergio Mazzau del Boccheggiano; due premi speciali, al Granducato del Sasso come squadra e a Marco Manca del Chiusdino come giocatore; infine il sempre attesissimo premio degli arbitri: quest’anno si è imposto Luca Matarazzo, il più votato dalle squadre, davanti a Luciano Betti, Fabio Capodimonte, Luciano Turetta e Luca Pellegrini.

“Una stagione più che positiva – afferma Francesco Luzzetti, storico presidente del calcio Uisp provinciale – intanto va segnalato l’ottimo comportamento delle squadre, tutte, che hanno partecipato. Le due squadre promosse in Eccellenza non erano partite con i favori del pronostico, eppure sul campo hanno dimostrato il loro valore, contro avversari importanti, tra i quali le matricole Ribolla e Chiusdino”.

“In Eccellenza – prosegue Luzzetti – si è confermato il Senzuno, che ha dimostrato ancora una volta di essere la formazione più forte. Ma bisogna rendere merito anche alle avversarie, prima tra tutte la Torbiera, una degna rivale. E’ stato importante non perdere nessuna partecipante in questa stagione, adesso già pensiamo alla prossima con la speranza di aggiungere un altro paio di squadre per rendere i nostri campionati ancora più belli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.