Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alternanza scuola-lavoro all’estero: 86 studenti grossetani in partenza con il progetto europeo CO.S.MO.

Più informazioni su

GROSSETO – Sono in tutto 86 gli studenti maremmani che partecipano con i loro insegnanti al progetto europeo CO.S.MO. di cui la Camera di commercio è capofila. I ragazzi provengono da 4 istituti maremmani: l’Istituto statale d’istruzione superiore Follonica di Follonica; l’Istituto statale di istruzione superiore Leopoldo II di Lorena di Grosseto; l’Istituto d’istruzione superiore statale Manetti-Porciatti di Grosseto; l’Istituto istruzione superiore statale Pietro Aldi di Grosseto.

Dal 26 maggio partiranno per l’Europa, destinazioni: Alicante, Malaga, Berlino, Cork, Malta, Londra, Parigi, Nizza, Retimo, Tenerife, Portsmouth, Perpignan dove svolgeranno un mese di alternanza scuola lavoro presso imprese, associazioni o istituzioni.

Ieri il team camerale di CO.S.MO. ha tenuto l’ultimo incontro preliminare alla partenza, in cui sono stati approfonditi vari aspetti, formativi ed informativi, sulle destinazioni prescelte.

CO.S.MO. è un acronimo che sta per Coastal Students’ Mobility. Coinvolge il territorio livornese e maremmano, oltre a sette Paesi europei. Sono in tutto 204 studenti delle scuole superiori a svolgere un mese di alternanza scuola lavoro presso aziende europee scelte sulla base delle caratteristiche e delle esigenze della nostra economia locale, con particolare riguardo all’economia del mare. I Paesi coinvolti sono la Francia, la Spagna, il Regno Unito, l’Irlanda, Creta, Malta e la Germania.

“L’alternanza è un percorso di fondamentale importanza che le Camere oggi devono affrontare con impegno ancora maggiore: bisogna sensibilizzare le imprese per far crescere i ragazzi nel confronto con il mondo del lavoro, e dar loro la possibilità di entrarvi, al termine degli studi, con una professionalità vera – commenta il Presidente della Camera di commercio Riccardo Breda – Nel caso del progetto CO.S.MO. l’alternanza scuola lavoro è ancora più significativa perché si svolge nel contesto europeo in cui tra qualche anno i ragazzi potranno trovarsi ad operare”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.