Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trofeo del Donatore di sangue: Adriano Nocciolini vince l’edizione 2018

Più informazioni su

GROSSETO – Al Castiglionese Adriano Nocciolini è andato il Trofeo del Donatore di sangue, mentre il lucchese Diego Giuntoli è risultato il primo assoluto. Questi i nomi dei due atleti che si sono imposti nella gara di ciclismo amatoriale, svoltasi domenica scorsa a Castiglione della Pescaia. La manifestazione giunta alla nona edizione, è stata organizzata dal Team Marathon Bike e Avis provinciale di Grosseto in collaborazione con Acsi e sotto il patrocinio di Provincia di Grosseto e Comune di Castiglione della Pescaia, supportata dalla Banca Tema. Come si diceva ad aggiudicarsi l’ambito trofeo messo in palio dall’Avis, è stato per la terza volta Adriano Nocciolini del Marathon Bike di Grosseto, che si piazzava al quinto posto assoluto sul traguardo di via Cassiopea di Castiglione della Pescaia, preceduto solo dal vincitore Giuntoli, dal civitavecchiese Ludovico Cristini, Alessio Minelli e da Luca Staccioli.

Per il Marathon Bike oltre che alla vittoria di Nocciolini piazzava anche Alessio Minelli nel terzo gradino del podio assoluto. Per quest’ultimo la conferma del buon momento di forma dopo la bella prova di mercoledì a Buriano. Tra le donne ancora protagonista un atleta di casa, ovvero Manuela Bandaccheri che batteva in una volata serrata, le senesi Elena Bargagli e  Sara Cannoni, giunte rispettivamente seconda e terza. La storia del Trofeo del Donatore di sangue, fiore all’occhiello del Marathon Bike e Avis, ebbe inizio nel 2010 con la vittoria di Paolo Sacchi a Grosseto, mentre nel 2011 fu la volta di Fabio Goracci che si impose a Istia d’Ombrone.

Nel 2012 il trofeo andò per la prima volta a Adriano Nocciolini, mentre nel 2013 a Ribolla, con un finale poderoso, ad alzare le mani al cielo, fu il grossetano Giorgio Cosimi che fu anche primo assoluto. Bis del castiglionese Adriano Nocciolini, che si aggiudicò il trofeo 2014, mentre nel 2015 a Cinigiano, ad imporsi fu il pientino Giulio Cappelli. Nell’edizione del 2016 la spuntò il civitavecchiese Vladimiro Tarallo. Vittoria assoluta e primo donatore per lo sticcianese Francesco Bacci, che beffo tutti arrivando solo al traguardo di Ribolla a braccia alzate nell’edizione 2017.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.