Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In arrivo un drone per evitare catastrofi ambientali. Sarà finanziato dall’Europa

ORBETELLO – Monitorare la salute della laguna con un drone pilotato a distanza, presto questa opportunità diventerà realtà grazie al progetto Retralags e sarà finanziata da fondi europei.

Il comune di Orbetello ha già pubblicato il bando di affidamento del servizio, che si aggira intorno ai 70 mila euro, e il drone, che sarà pilotato in remoto, sarà utilizzato per controllare i parametri ambientali della laguna e per effettuare rilevamenti barometrici specifici, al fine di evitare catastrofi ambientali come quella del 2015, quando si verificò una massiccia moria di pesci.

L’ assegnazione del bando avverrà secondo le modalità classiche della gara d’appalto e si chiuderà il 23 di Aprile.
Oltre alle problematiche ambientali inoltre, la Laguna è il perno su cui si basa la comunità orbetellana e la sua manutenzione va di pari passo con lo sviluppo e l’equilibrio sociale del paese.
Negli ultimi anni, sono stati presi numerosi provvedimenti, anche straordinari, per la sua salvaguardia, essendo quello lagunare un ecosistema estremamente fragile ed esposto, sopratutto con le temperature più elevate, a eutrofizzazione: le alghe, prolificando eccessivamente, consumano l’ossigeno presente nell’acqua e i pesci non riescono a sopravvivere.

«Ancora risposte concrete dall’attuale amministrazione – commenta su Facebook il sindaco di Orbetello, Andrea Casamenti che aggiunge – ci stiamo muovendo per prevenire problematiche gravi che si sono verificate in passato»

Nel frattempo però, con l’arrivo della bella stagione, la Laguna sta cominciando a essere ricoperta dal manto verde (foto di copertina) che, se trascurato, può provocare danni assai gravi per la fauna lagunare. Non è ancora chiaro se si aspetterà il drone per capire l’entità del fenomeno o se, già nei prossimi giorni, verrà preso qualche provvedimento. Rimane chiaro che, con l’avanzare dei mesi e l’aumento progressivo delle temperature, il tempo inizia a stringere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.