Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli azzurrini salutano Grosseto e pensano ai grandi appuntamenti internazionali fotogallery

GROSSETO – Si è chiuso con quatto giorni di duro lavoro il raduno degli azzurrini della Nazionale Italiana di atletica leggera.

Un centinaio su 127 convocazioni totali i giovani atleti nati fra il 1999 e il 2002, fra cui numerosi medagliati dell’estate grossetana degli Europei, che si sono allenati a Grosseto per dare continuità ai programmi lavorativi iniziati a novembre e proseguiti a gennaio.

Sedi del raduni gli impianti cittadini del campo Zauli e dello stadio Zecchini, ma alcuni mezzofondisti non hanno disdegnato qualche sessione “green” lungo le strade sterrate vicino Principina a Mare.

Mercoledì e giovedì spazio ai marciatori, ai lanciatori e ai saltatori, venerdì si sono aggiunti anche gli ostacolisti, i velocisti dei 400 metri e gli atleti delle prove multiple. Qualche piccolo disagio per la pioggia che fortunatamente ha solo fatto spostare la location delle sessioni di allenamento: i saltatori di triplo e i velocisti hanno potuto continuare sotto la tensostruttura che copre il lato lungo delle corsie dello Zauli, lavorando su tecniche e movimenti anche con l’ausilio di cellule fotoelettriche a calcolare la velocità di stacco dei triplisti, mentre i lanciatori hanno proseguito nella vicina palestra. Sabato infine, tutti i convocati per la mattinata di chiusura

Soddisfatti i tecnici accompagnatori per il buon lavoro dei giovani azzurri in un ambiente familiare, tranquillo e a misura di uomo, come anche per il perfetto stato della pista dello Zauli, ben attrezzata, perfettamente percorribile e dotata di un ottimo sistema di drenaggio delle acque piovane.

Manifestazioni importanti nell’agenda 2018 degli azzurrini: per primo gli Europei under 18 di Gyor in Ungheria, dal 5 all’8 luglio, per i quali sono previsti circa sessanta atleti e che metterà in palio la qualificazione per le Olimpiadi giovanili di Buenos Aires, dall’11 al 17 ottobre.  Sempre a luglio, dal 10 al 15, un appuntamento globale: i Mondiali under 20 di Tampere in Finlandia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.