Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto palcoscenico degli Europei Under 18 di baseball

GROSSETO – Un altro grande evento sportivo per Grosseto, che ospiterà i prossimi campionati europei di baseball Under 18. Dal 9 al 15 luglio il capoluogo maremmano ospiterà allo stadio Jannella e allo Scarpelli dieci nazionali: Spagna, Francia, Gran Brtagna, Irlanda, Germania, Repubblica Ceca, Lituania, Ucraina, Olanda e naturalmente la Nazionale Italiana, che cercherà di centrare l’obiettivo della vittoria e qualificarsi per i Mondiali di categoria del 2019.

Prima del torneo, una serata d’onore con data da definire con gli atleti azzurri, all’interno delle mura cittadine e la partecipazione delle autorità e istituzioni locali in collaborazione con Le Mura, Fondazione Grosseto Cultura e altre associazioni di categoria. Cerimonia d’apertura allo Jannella, la sera del 9 luglio. A seguire la fase delle qualificazioni con quattro partite giornaliere a orari differenziati.

Soddisfazione da parte del presidente del Comitato Organizzatore Locale Guido Delimrani. “Il baseball a Grosseto è un fattore culturale – ha detto – legato alla nostra storia e alle Mura essendo stato il Campo Amiata il primo diamante della città. È dal 1983 che non c’è l’Europeo a Grosseto e lo viviamo come una rinascita dopo un periodo di soffferenza senza la prima squadra, pensiamo sia un rilancio per tutte le forze che giocano qui nel capoluogo maremmano”.

Entusiasta il sindaco di Grosseto Vivarelli Colonna per quello che è sia un grande evento che una sfida da vincere, con importanti sfaccettature. “Cultura e turismo sportivo – ha detto – rientrano nei nostri progetti, ho sempre seguito i fasti di Grosseto, conosco l’importanza del nostro stadio a livello europeo. Dal 9 al 15 luglio saremo teatro con dieci nazionali: un ritorno di immagine e indotto molto importante, teorizziamo circa seimila presenze, rammentiamo il successo degli Europei di atletica leggera e ci aspettiamo grandi cose anche in questa occasione. Evento non scontato grazie ad una sinergia di forze. Apertura capillare, vocazione territoriale che viene rispolverata, siamo riusciti a portare grandi eventi sportivi specie quando hanno la capacità di confarsi alle nostre caratteristiche territoriali. Lo sport è maestro di vita per impegno, sacrificio, disciplina, che qui rivive grazie ad un grande lavoro collettivo”.

Logo dell’evento il disegno di Michele Guidarini Che ha commentato: “Non è difficile capire gli elementi fondamentali del mio lavoro: il classico giocatore di baseball all’interno di un campo da gioco racchiuso dentro le mura Medicee: importante dare un’identità che ci collegasse con la nostra cultura”.

“Abbiamo supportato la domanda della cittadinanza – ha detto il vicepresidente della Fibs Fabrizio De Robbio – riteniamo Grosseto un vulcano attivo che sta per rinascere e niente di meglio di un campionato Under 18 di giovani che vogliono emergere. Quest’anno lo staff della Juniores è composto da ex giocatori grossetani come John Cortese, Stefano Cappuccini, Gianmario Costa, c’è grande voglia di fare un bel risultato. Affrontare un Europeo con il supporto dell’amministrazione è una grande gioia, la sfida del sindaco e della giunta è riproporre lo sport a Grosseto come palestra di vita e quindi perché non partire dal baseball, da una città con una dirigenza eccelsa e tecnici di alto livello. La sinergia fra amministrazione, federazione e Col sarà ai massimi livelli”.

Presente anche l’allenatore della nazionale italiana ed ex colonna del batti e corri John Cortese.”Ricorderò per sempre gli europei del 1983 – ha detto – come uno dei migliori ricordi in vent’anni di carriera, mi piacerebbe riportare quella mentalità ed atmosfera che c’era una volta, le stesse emozioni. Quel che è cambiato oggi è la mancanza di pubblico nonostante ci siano più giocatori forti che in passato. Stiamo preparando una squadra per vincere”.

“Grosseto ha bisogno di una riqualificazione – ha detto l’assessore Rossi – ma siamo pronti ai grandi eventi, questi giovani tra tanti sacrifici possono dimostrare che a Grosseto si può investire e far bene. Faremo uno sforzo per portare lo sport, quello vero. Verrà investita una cifra cospicua, i lavori inizieranno il prima possibile”.

“Auspico che questa proiezione verso il futuro – ha detto il presidente della Fibs Toscana Aldo Peronaci – ripartendo dai giovani faccia parte di tutto un movimento sempre più grande. Grosseto ritorna nel baseball che conta, come è stato detto alla convention di Rimini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.