Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atti vandalici, il sindaco chiede il pugno di ferro contro i responsabili

Più informazioni su

ARCIDOSSO – Le forze dell’ordine individuano i responsabili degli atti vandalici che hanno procurato danni a decine di auto e il sindaco, plaudendo all’efficienza e celerità dell’azione investigativa, chiede il pugno di ferro.

“Un caloroso plauso all’azione dei Carabinieri della Compagnia di Pitigliano, Tenenza di Arcidosso, e della Polizia municipale del nostro comune che, con grande solerzia, hanno ottenuto tutte le informazioni utili a comporre un quadro investigativo che ha portato all’ identificazione dei due responsabili del raid durante il quale sono state danneggiate numerose automobili nel centro della nostra cittadina”. Così il sindaco di Arcidosso Jacopo Marini commenta la notizia che i Carabinieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Grosseto due giovani di nazionalità tunisina, pluripregiudicati e ben noti alle forze dell’ordine, per danneggiamento in concorso.

I fatti, che si erano verificati nella nottata fra sabato e domenica, avevano lasciato sbigottiti decine di automobilisti che avevano trovato le proprie auto vandalizzate. Subito erano scattate le indagini di carabinieri e di polizia municipale, coadiuvati dalle risultanze delle telecamere istallate dal comune e dalla testimonianza di un cittadino.

Il sindaco, sottolineando la sintonia e la collaborazione che esiste da sempre fra forze dell’ordine e comune, tiene comunque a rimarcare “Questi fatti non devono più succedere. Oltre tutto – sottolinea – si tratta di azioni che provengono da soggetti pluripregiudicati con cui dobbiamo usare un pugno forte. Ci deve essere certezza della pena e che sia una pena adeguata e severa”.

“I responsabili di questa azione vandalica – chiude il Sindaco – a fronte della quale il Comune ha sporto regolare denuncia, non è la prima volta che delinquono e anche per questo deve essere usata, da parte degli organi competenti, la massima severità, con una condanna esemplare. Questa Amministrazione manterrà altissima l’attenzione su queste problematiche”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.