Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parcheggi a Macchiatonda: partono i lavori per realizzare 192 posti

Più informazioni su

CAPALBIO – Il Project financing proposto da Terre di Sacra al Comune di Capalbio entra dunque nella sua fase più operativa. I lavori previsti a Macchiatonda riguardano l’ampliamento del parcheggio al mare che dagli attuali 116 posti auto passerà a 192 di cui 50 riservati ai residenti, la rimozione completa dell’asfalto e l’eliminazione dei pali in ferro per le coperture ombreggianti che verranno sostituiti con pali di legno e cannuccia, il tutto naturalmente ben schermato con nuove piantumazioni che riducano il più possibile l’impatto visivo delle auto.Vi saranno inoltre due nuovi accessi pedonali a servizio della spiaggia libera, uno a sud del Forte di Macchiatonda, già realizzato la scorsa estate, l’altro per servire l’arenile che si distende fino ad Ansedonia.

Anche l’altra area di sosta, nei pressi del sottopasso della ferrovia,sempre a servizio del polo turistico di Macchiatonda verrà risistemata portando a 175 i posti auto coperti e mantenendo il servizio navetta da e per il mare. Questo parcheggio continuerà ad essere anche il capolinea per la navetta che trasporta i turisti al sentiero pedonale, l’accesso al mare nei pressi dell’estremità sud della Riserva Naturale di Burano, un servizio gestito in  collaborazione da WWF e Terre di Sacra.

Proposto nel 2014, il progetto è stato messo a bando dal Comune nel 2015 per un importo complessivo di 665.000 euro di cui 425.000 per lavori; dopo i vari passaggi burocratici che hanno richiesto le autorizzazioni, tra gli altri, di Soprintendenza delle Belle Arti, Capitaneria di Porto e settore ambiente della Regione Toscana è arrivato nella fase conclusiva nel 2017 quando la ditta Marino Laurenti sas si è aggiudicata i lavori.

“Il progetto di riqualificazione del polo turistico di Macchiatonda e tutti i lavori di sistemazione annessi rappresentano una case history di successo nel suo settore – commenta Luigi Bellumori, sindaco di Capalbio – Ci auguriamo che l’incontro fra pubblico e privato continui a dare buoni frutti e a sviluppare nuovi benefici per il territorio e la nostra comunità. In modo particolare nell’ultimo decennio l’Amministrazione ha avuto numerose segnalazioni circa il miglioramento e riqualificazione delle aree di  sosta in località Macchiatonda. Il project financing seppur sviluppatosi con  tempistiche relativamente brevi sarà una valida  risposta di pubblico e generale interesse.  “.

Macchiatonda è stato il litorale interessato da un importante intervento di ripascimento ad opera della Regione Toscana e della Provincia di Grosseto nel 2009,  per quanto riguarda invece  la generale riqualificazione del polo turistico di Macchiatonda ad opera di Terre di Sacra, l’inizio è stato nel  biennio 2016/2017 con il restauro architettonico del Forte di Macchiatonda, grazie ad progetto approvato dal Comune di Capalbio e sotto la supervisione della Soprintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici di Siena e Grosseto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.