Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aeroporto, Breda: «Anche la Camera di Commercio scrive a Stato maggiore ed Enac»

Più informazioni su

GROSSETO –  Anche il presidente Breda interviene sulla possibilità che la compagnia aerea svizzera Skywork voli su Grosseto e Elba testando la tratta da Berna nel periodo tra il 9 maggio e il 10 ottobre 2018.

Per sottolineare la delicatezza del momento e le grandi aspettative del territorio nei confronti di questa opportunità, anche il presidente Riccardo Breda si appella formalmente allo Stato Maggiore dell’Aeronautica, nella persona del generale Enzo Vecciarelli.

“Si tratta di un momento di svolta delicato e a lungo auspicato – è il commento del presidente della Camera di Commercio – siamo fortemente consapevoli delle importantissime esigenze dell’Aeronautica Militare nell’aeroporto di Grosseto, dal quale tutela la sicurezza dei cieli a livello nazionale, ma sono convinto che questa operazione avrebbe un impatto minimo nell’ambito dell’operatività militare, mentre ne avrebbe uno importante per le prospettive economiche e turistiche della Maremma”.

Non sfuggono poi le interessanti sinergie territoriali che potrebbero concretizzarsi con l’unione delle tratte Elba – Grosseto “La Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è in parte proprietaria, e fortemente impegnata, sia in Seam che nell’aeroporto dell’Elba. Avere la possibilità di fare sistema e collegare strettamente le attività dei due aeroporti e ambiti turistici aprirebbe opportunità molto interessanti, oltre a rappresentare un successo del nostro territorio unificato Grosseto – Livorno. Sono certo che lo Stato Maggiore non potrà che avere a cuore lo sviluppo del nostro territorio, con il quale ha una lunga storia di convivenza armoniosa.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.