Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

5 Stelle in piazza: tre giorni in attesa dei candidati. E si festeggia per le decisioni sulla geotermia

GROSSETO – C’è soddisfazione in casa 5 stelle dopo la notizia dell’approvazione dei due emendamenti sula geotermia presentati dal parlamentare europeo Dario Tamburrano. Una soddisfazione perché per il Movimento questa primo segnale lanciato da Bruxelles rappresenterà una svolta per avere maggiore sicurezza e attenzione per la salute dei cittadini nell’ambito della geotermia. Di fatto, anche se non c’è un vero e proprio obbligo, gli emendamenti danno mandato alla Commissione europea di avviare uno studio specifico sulle emissioni delle centrali geotermiche che sono presenti anche in provincia di Grosseto, nella zona dell’Amiata e della Colline Metallifere.

Per commentare questa vittoria dei 5 stelle a livello europeo i rappresentanti locali del Movimento hanno scelto di incontrare i giornalisti nel loro gazebo in piazza. Di fatto è l’iniziativa che apre i tre giorni in piazza del M5s. In questi giorni, fino a domenica, i 5 stelle saranno presenti a fianco del Duomo per seguire in diretta con un maxischermo l’incontro di Pescara dove i vertici del Movimento presenteranno alcuni punti programmatici e domenica anche i candidati nelle liste proporzionali. Si dovrà quindi aspettare domenica per sapere quali saranno i risultati delle parlamentarie e capire chi saranno i candidati che potranno essere votati dai maremmani e una volta eletti rappresentare a Roma la provincia di Grosseto.

Intanto però, in attesa di conoscere i candidati, il Movimento 5 Stelle ha festeggiato questa novità che arriva da Bruxelles. «Noi da anni – ha spiegato Giacomo Gori – siamo impegnati su questi temi, così come su quello dei rifiuti. C’è bisogno di attenzione perché si parla da una parte di ambiente, ma soprattutto della salute dei cittadini. Non capiamo perché chi ci ha governato fino ad oggi non ha mai sostenuto queste battaglie, che non sono da ambientalisti, ma soltanto da persone normali che difendono il loro territorio. Troviamo davvero fuori luogo l’atteggiamento e le dichiarazioni del sindaco di Monterotondo Marittimo Giacomo Termine perché non si può giustificare la presenza delle centrali geotermiche se esistono criticità. Se dopo le elezioni il Movimento 5 Stelle andrà al governo, questi temi saranno al centro del nostro programma».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.