Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furto nell’auto, ruba il portafogli e fugge. Denunciato dai carabinieri

ORBETELLO – Giro di vite nei controlli da parte dei carabinieri della Compagnia di Orbetello. Negli ultimi giorni infatti i militari dell’Arma hanno ulteriormente intensificato i controlli nel territorio di competenza e in tutto il sud della provincia. Posti di controllo e frequenti soste sono stati effettuati nei centri cittadini e nelle zone isolate al fine di prevenire e individuare persone sospette o con precedenti in materia di reati contro il patrimonio.

Nella serata appena trascorsa, in particolare, è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio che ha visto impiegati una decina di militari su tutto il territorio, sia in uniforme che in abiti civili.

Durante i controlli, sono state controllate persone, autoveicoli e una trentina di abitazioni isolate nei comuni del comprensorio lagunare e delle colline. Durante i controlli, i carabinieri della Stazione di Orbetello hanno rintracciato e bloccato un soggetto marocchino, B.S.M, 28 anni, residente a Porto Santo Stefano, il quale, all’esito di una efficace attività investigativa, era stato identificato già dai carabinieri quale autore di un furto su autovettura avvenuto lo scorso 3 gennaio a Orbetello ai danni di una giovane donna.

Infatti, l’uomo, dopo aver forzato la portiera della autovettura, aveva asportato il portafogli della donna, contenente denaro e carte di credito per poi darsi alla fuga. Le indagini, grazie anche alla attività informativa e al rinvenimento di un cellulare nei pressi del luogo del furto, hanno permesso ai militari dell’Arma di risalire all’autore e restituire la refurtiva alla donna. L’uomo è stato denunciato alla Autorità giudiziaria e dovrà rispondere di furto aggravato.

Tale risultato operativo segue in ordine cronologico alla recentissima operazione dei carabinieri di Magliano in Toscana che ha portato al deferimento di due minorenni inseguiti e bloccati dopo aver rubato un trattore da una azienda agricola maglianese e alle numerose denunce e segnalazioni di assuntori e spacciatori alle competenti autorità che hanno portato al sequestro di numerose dosi di sostanza stupefacente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.