Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Nuovi orizzonti della bioetica” con la Croce Rossa di Grosseto

Venerdì 15 dicembre il Comitato si interroga sulla relazione medico-paziente

Più informazioni su

GROSSETO – Si torna a parlare di etica e medicina con il Comitato di Grosseto della Croce Rossa. Venerdì 15 dicembre alle 14 secondo appuntamento del ciclo di incontri “Nuovi orizzonti della bioetica in ambito socio sanitario” organizzato dalla Cri grossetana con il supporto della Regione Toscana, il patrocinio del Comune di Grosseto e dell’Asl Toscana Sud Est, l’adesione dell’Odine dei medici chirurghi e degli odontoiatri e del collegio Ipasvi di Grosseto e il supporto di Banca Tema e Conad.

Nella sala riunioni della Banca Tema, in corso Carducci 14 a Grosseto, esperti del settore si interrogheranno su un aspetto chiave della bioetica: “Relazione medico-paziente e nuove sfide etiche”. In ambito sanitario sono molti gli interrogativi che oggi i professionisti si trovano a dover affrontare: l’etica, la deontologia e il diritto. Stare al passo con i progressi della scienza comporta il superamento di limiti prima inimmaginabili, e tali confini portano nuovi quesiti cui provare a rispondere.

Il Comitato di Grosseto della Croce Rossa offre alcuni spunti di riflessione: ad introdurre il dibattito saranno Carla Minacci, presidente regionale dell’Associazione medici cattolici, e Carmelo Bengala, direttore del reparto di Oncologia medica dell’ospedale Misericordia di Grosseto, che poi lasceranno la parola a Laura Palazzani, ordinario di Filosofia del diritto alla Libera università Maria Santissima Assunta di Roma, che tratterà il consenso informato e i comitati etici.

A Carmelo Bengala è invece affidato il tema dell’etica della prassi medica, che affronterà portando ad esempio il modello dell’Oncologia. Roberto Madonna, presidente dell’Ordine dei medici e odontoiatri di Grosseto, parlerà poi di etica, deontologia e diritto, mentre Assuntina Morresi, associato di Chimica fisica dell’Università di Perugia e componente del Comitato nazionale bioetica, introdurrà il dibattito sull’etica del fine vita. A concludere il convegno sarà la Carla Minacci parlando della rivoluzione di genere, un’altra sfida etica degli ultimi anni. L’appuntamento è per venerdì 15 dicembre alle 14: l’incontro è aperto a tutti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.