Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Argentario Winter Series, gelo e spettacolo tra le onde

Più informazioni su

ARGENTARIO – Il ponte dell’Immacolata conclude un 2017 ricco di successi per la vela all’Argentario: le 46 imbarcazioni iscritte alle regate invernali, e i successi di Ettore Botticini e il suo equipaggio che hanno risalito la ranking mondiale del Match Race portandosi tra i 10 migliori team del mondo, hanno contribuito al rilancio della vela sul promontorio.

Sabato 8 Dicembre, con il Maestrale che nella prima parte della regata oscillava tra i 20 e i 25 nodi, per poi stabilizzarsi a Tramontana con calo di intensità e mare piatto, il CdRè stato in grado di costruire i percorsi di gara sotto costa. I partecipanti alla Monte Argentario Winter Series hanno effettuato due regate a bastone, appena sottovento alla Feniglia, al termine dei quali si sono registrati forti scossoni nella classifica generale nella Classe 1, con l’impennata di Luduan, il Gs 46 di Enrico De Crescenzo con un primo e un secondo posto; in Classe 2 bella lotta tra Uxor il Dufour 365di Attilio Benedetti e Oxygene , l’X362 dell’ Asd Oxygene con un primo e un secondo rispettivamente .

I partecipanti all’ Argentario Coastal Race, dopo una bolina di 1,2 miglia hanno effettuato un triangolo tra Ansedonia e Porto Ercole da ripetersi 2 volte per un totale di 18 miglia. Straordinaria la regata di Galahad il Morgan-Giles 43 di Gerhard Niebauer, costruito nel 1959 in Inghilterra per la Marina Militare che,con queste condizioni impegnative in tempo compensato ha vinto la regata 4 in overall, portando a casa il suo primo bel successo della stagione. Da registrare che dopo 4 prove la classifica è molto corta dal secondo al settimo posto con sei barche in quattro punti.

In acqua anche il nuovo GS 34 fresco della presentazione agli ultimi saloni nautici europei, per la messa a punto e i test di inizio attività sportiva.

Nel tardo pomeriggio presso la sede del Cnva si è svolta una discussione sulla sicurezza in mare: a fare gli onori di casa il consigliere allo sport Augusto Massaccesi con relatori Alessandro Testa vice presidente della II Zona FIV e AndreaFornaro reduce dal 4 posto nella seconda tappa della Mini Transat La Boulangère, regata oceanica in solitario con un Mini6.5 metri; interessante la presentazione del nuovo Mini 650 Serie produzione italiana illustrata da Iris Cima titolare del cantiere Cima Boats.

Domenica 9 Dicembre, a causa delle avverse condizioni meteo, il CdR si è visto costretto ad annullare il programma di regate già al briefing mattutino presso la sede del Cnva.

Le classifiche overall dopo la 4 giornata dellaMonte Argentario WSOverall: 1. Razza Clandestina – RCSailing Team (15 p.); 2.Vai Mo’ – Fabrizio Pianelli ( 17 p.); 3. PierserviceLuduan – Enrico De Crescenzo (22 p.). Argentario Coastal RaceIRCoverall: 1. Madifra- Vincenzo Santarcangelo (26 p.) 2. Billie’sBounce–Enzo Donadio (30 p.); 3.Super G – Alessandro Giannattasio (30 punti). ORC overall : 1. Scricca – Leonardo Servi ( 17 p.) 2. Lunatika –Stefano Chiarotti (20 p.); 3. Ari Bada – Agostino Scornajenchi (20p.). ACR X21.Scricca – Leonardo Servi (12 p.); 2.Billie’sBounce – Enzo Donadio (14);3. Javal 2 – Filiberto Gioia ( 14 p.).

Classifiche complete su : www.cnva.it; www.ycss.it, www.cvcpss.it

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.