Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ascom Confcommercio e associazione Dama premiati e Firenze da Stefano Tacconi

FIRENZE. Giornata di premiazioni speciali nella sala del Consiglio della sede del Coni a Firenze. Stefano Tacconi, presidente delle Dsa (discipline associate sportive) ha riunito sportivi, tecnici, dirigenti e addetti ai lavori, per insignire quei movimenti, non sempre sotto la luce dei riflettori e considerati minori, che sono però la forza trainante dello sport, anche a livello sociale.

«Le Dsa attive in Toscana – ha sottolineato il presidente Tacconi – sono 15 (su 19 riconosciute dal Coni) per un totale di tesserati circa 30 mila atleti tesserati, un enorme movimento sportivo. Nonostante tutto – ha continuato il presidente – i numeri e le molteplici attività di questi Enti Federativi hanno pochissima notorietà e visibilità e per sopperire a questo stiamo lavorando insieme al Coni e alle Dsa nella ricerca di un progetto sulla loro promozione, che sia funzionale a tutti. Ecco perché i nostri riconoscimenti sono andati a coloro che hanno contribuito fortemente alla promozione della propria Disciplina».

Ad essere premiata per Grosseto è stata la presidente provinciale di Ascom Confcommercio Carla Palmieri “per il sostegno e il supporto all’organizzazione delle finali dei giochi studenteschi della Dama che si sono tenuti a maggio a Grosseto nel 2017 alla Fattoria La Principina, del campionato italiano di Dama internazionale svoltosi ad ottobre 2017 presso la struttura Resort Pian dei Mucini a Massa Marittima, e per il progetto iniziato con le scuole cittadine, sia per la divulgazione del gioco della Dama che per aiutare a combattere le persone malate di gioco d’azzardo”.

Sempre per la Dama, un riconoscimento è andato anche a Giuliana Tenucci, responsabile regionale (organizzatrice dei giochi studenteschi a Grosseto). Premi speciali poi sono stati assegnati a Matteo Bernini, consigliere del circolo Piccioli di Livorno per l’attività svolta nelle scuole con il progetto “gioco scaccia gioco” volto non solo a diffondere il gioco della dama fra i più giovani, ma anche a combattere le ludopatie derivanti dal gioco d’azzardo, ed a Marco Capaccioli, campione italiano di categoria di Dama internazionale 2017.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.