Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carotti e Di Benedetto trionfano sotto il Convento dei Passionisti

Più informazioni su

MONTE ARGENTARIO – I corridori della zona sud della Maremma sono padroni in cima al Convento dei Passionisti. Tra gli uomini vince l’orbetellano Marco Carotti, regalando il primo storico successo nel circuito Corri nella Maremma al Gs Reale Stato dei Presidi. Tra le donne tripletta per l’Atletica Costa d’Argento con Marika Di Benedetto che precede le compagne Angela Mazzoli e Serena Perin, al suo primo podio nel circuito Uisp.

La scalata dell’Argentario, tappa numero 13 del Corri nella Maremma, era l’unica tutta in salita. Una gara per specialisti, 67 i corridori che si sono presentati al via, una fatica premiata dallo splendido panorama in cima alla salita, al Convento dei Passionisti, dove era posto l’arrivo.

“Mi sono divertito tantissimo – spiega Carotti – partivo avvantaggiato perché per me questo è il cortile di casa, vengo ad allenarmi in questo posto da quando ero un bambino, anche in bicicletta. E poi mi piace la salita, correrei solo gare come queste, un po’ di fatica ma poi mi godo Orbetello dall’alto”. Tra gli uomini a spezzare l’egemonia argentarina ci ha pensato Massimiliano Taliani, del Team Marathon Bike, giunto a 27 secondi da Carotti e che ha preceduto di 6 secondi Iacopo Viola, altro portacolori dell’Atletica Costa d’Argento. Nei dieci Paolo Merlini, Team Marathon Bike, Daniele Galatolo, Atletica Costa d’Argento, Francesco Sbordone, Quarto Stormo, Fiorenzo Costanzo, Atletica Costa d’Argento, Riccardo Turi, Asd Svicat, Marco Duchini, Team Marathon Bike, Marco Bulleri, Atletica Rivellino.

Tra le donne, come detto, Di Benedetto precede Mazzoli e Perin, poi Maria Merola del Quarto Stormo e Giovanna Governatori della Polisportiva Montalto.

“Sono contenta perché per me non è un grande periodo di forma, ma in salita mi difendo sempre e in casa viene tutto più semplice”, spiega la vincitrice. “Bella gara, un po’ dura – aggiunge Mazzoli – ma il percorso mi è piaciuto, vedevo Marika da lontano ma è andata bene così”. “Ho iniziato a correre quest’anno – sorride Perin – per me è la prima stagione e questo è il primo podio, ora cercherò di non fermarmi e di avvicinarmi alle prime due”.

A premiare i vincitori, sotto al Convento, l’assessore allo sport del Comune di Monte Argentario, Fabrizio Arienti. “Faccio i complimenti agli organizzatori e in particolare a Jacopo Boscarini che si impegna anche con i ragazzi – dice l’assessore – ha vinto Carotti che è un ragazzo di Orbetello, tra le donne le prime tre sono di Monte Argentario quindi è una festa per tutti noi. Puntiamo su tanti tipi di turismo, ma è chiaro che quello turismo e ambientale in periodi di bassa stagione sono importanti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.