Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche l’esercito a sostegno delle popolazioni colpite dal maltempo

Più informazioni su

GROSSETO – I militari dell’Esercito, impiegati nell’Operazione “Strade Sicure”, sono intervenuti in soccorso alla popolazione colpita dal nubifragio che nella notte tra sabato e domenica ha coinvolto le città di Livorno e Pisa.

Sabato sera, alle ore 21.00 circa, una pattuglia di cavalieri paracadutisti in servizio nei pressi dell’aeroporto di Pisa, mentre percorreva la strada Aurelia Sud, si è imbattuta in una serie di alberi abbattuti che ingombrava completamente la carreggiata. I militari si sono prodigati immediatamente nel coordinare l’intervento dei Vigili del fuoco per liberare la sede stradale e contestualmente hanno permesso, con il proprio operato, la gestione del traffico, risolvendo una situazione di crescente disagio che coinvolgeva numerose vetture di cittadini in forte difficoltà.

Successivamente a poche ore di distanza altre pattuglie di baschi amaranto, in servizio per “Strade Sicure”, sono intervenuti su indicazione della Questura di Livorno, per gestire la viabilità provata dalle forti piogge nelle strade quasi impraticabili della città. In particolare, intorno alle 4 del mattino, mentre percorrevano viale Italia e giunti all’altezza di via Pacinotti, la loro attenzione è stata attirata da alcuni abitanti che chiedevano aiuto. Non potendo muovere con il mezzo, i paracadutisti sono scesi dal veicolo e giunti nei pressi delle persone che gridavano, hanno notato un uomo in difficoltà, che rischiava di essere trascinato via dalla forza del fiume in piena. Rapidamente, con materiali di circostanza rinvenuti sul posto, i militari della pattuglia hanno raggiunto il malcapitato e mettendo a repentaglio la propria incolumità lo hanno rapidamente tratto in salvo.

Il personale della Brigata paracadutisti “Folgore”, in servizio per l’operazione “Strade Sicure”, ha concorso ad alleviare il disagio della cittadinanza in difficoltà durante tutta la notte, incrementando i turni di servizio per garantire la loro presenza anche oltre il normale svolgimento delle attività specifiche dell’operazione.

Il militari dell’Esercito del raggruppamento “Toscana”, agli ordini del Col. Cristian Margheriti, Comandante del reggimento “Savoia Cavalleria” (3°), operano in diverse città della Toscana. Oltre al capoluogo, Firenze, sono presenti a Livorno, Pisa e Prato, dove contribuiscono alla sicurezza della popolazione locale pattugliando e vigilando siti e obiettivi ritenuti sensibili, in concorso alle forze dell’ordine.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.