Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalle Hawaii a Cecina: ecco Lua Pele, l’Isola dei vulcani, la maxi attrazione di Acqua Vilage fotogallery

Più informazioni su

CECINA (LI) – Al parco di Cecina, dopo mesi di lavoro, c’è la nuova attrazione Lua Pele, l’Isola dei Vulcani: un sogno che si realizza. La tematizzazione hawaiana dei parchi acquatici di Cecina e Follonica passa soprattutto attraverso grandi investimenti che la proprietà sta facendo in questi anni. Cura dei particolari, certo, ma anche opere maestose, proprio come quella portata a termine in questi giorni a Cecina, che caratterizzerà la struttura dandole ancor più un’accezione che rimanda alle isole del Pacifico. Lua Pele in hawaiano significa vulcano e proprio i vulcani sono una delle componenti principali dei panorami delle meravigliose isole americane. Lua Pele non è certo un nome scelto a caso: la maxi-attrazione costruita all’ingresso della struttura di Cecina, infatti, è un imponente cratere dal quale partono due scivoli, Inside e Outside, e ai cui piedi c’è una laguna con cascate rilassanti.

Acqua e fuoco si incontrano per dar vita a un’esperienza emozionante. L’altezza degli scivoli è di circa 15 metri: due percorsi, uno esterno che porta i clienti ad accarezzare il vulcano e l’altro interno che li porta dentro il cratere dove i sensi sono stimolati da suoni e nebulizzatori d’acqua capaci di far vivere l’esperienza di un vero e proprio viaggio nella bocca del vulcano. Ma le sorprese di Acqua Village non finiscono qui: il prossimo anno sarà completato un altro step della maxi-opera e il cratere diventerà un vulcano alto circa 17 metri.

A rendere unico Lua Pele nel panorama internazionale sarà l’installazione della tecnologia video mapping nello scivolo Inside. Una tecnologia che si sposa con il divertimento: sulle pareti del tunnel saranno proiettate immagini che faranno vivere un’esperienza unica a chi lo percorre, trasportandolo all’interno di un vulcano.

Lua Pele Cecina

«La storia di Acqua Village parte da lontano – racconta Marcello Padroni, proprietario dei due parchi acquatici –: quando arrivai a Cecina il parco non era certo come adesso, io venivo da un altro tipo di lavoro ma mi innamorai subito di questo mondo. Così dopo Cecina è arrivato il parco di Follonica: negli anni abbiamo investito molto su entrambe le strutture portandole ad essere punti di riferimento in Italia per il divertimento. Ora, con Lua Pele, possiamo dire di aver fatto un ulteriore investimento verso la tematizzazione hawaiana. Continueremo in questo percorso con progetti sempre più importanti». Tutto anche grazie a una strategia di squadra. «Il lavoro che c’è dietro a un’opera come Lua Pele è tantissimo – spiega il direttore del parco di Cecina, Sergio Foschi – ed è quello che non si vede: la sala macchine dell’attrazione è curata nei minimi particolari, così come la scenografia. E’ stato un intervento difficile ma entusiasmante e oggi possiamo dire di avercela fatta: non era così scontato».

A lavorare a Lua Pele è stato anche il direttore creativo di Acqua Village, Riccardo Fara, che si è occupato del concept e del naming, mentre Ozlab Fun Factory ha pensato a perfezionare il progetto. La realizzazione della scenografia invece è stata curata dallo scultore Raffaele Lattuada. Scivoli e piscine arrivano da Castiglione Piscine. E nel 2018 ancora tante sorprese. «La novità più grande sarà mettere insieme l’attrazione con una serie di proiezioni di video mapping – dice Marco Bressan dell’azienda Ozlab – in collaborazione con l’azienda Fourdodo. Sarà una prima mondiale: non esiste ancora uno scivolo con proiezioni di questo genere nel mondo. E nel 2018 il vulcano si completerà come se fosse un processo naturale. Come se nascesse un’isola: la lava si spegne, forma una montagna e intorno sorgono alberi, verde e una laguna con cascate». «La tematizzazione hawaiana sta andando avanti e così sarà nei prossimi anni – spiega il direttore creativo di Acqua Village, Riccardo Fara –: ogni anno grazie alla proprietà dei parchi riusciamo a dar spazio alla nostra fantasia e le idee si realizzano».

«L’Acqua Village è una realtà turistico-ricettiva che negli anni ha assunto un’importanza fondamentale per l’accoglienza turistica nel nostro territorio – dice l’assessore al Bilancio del Comune di Cecina, Federico Cartei –. Dietro a un parco così ricco di attrazioni, curato e ben gestito, ci sono investimenti rilevanti di una società che ha creduto e crede nel territorio di Cecina e della Toscana Costa. L’amministrazione comunale è fiera di poter offrire questa ulteriore attrazione ai residenti e ai turisti ospiti ed esprime grande soddisfazione per l’investimento, augurando all’Acqua Village e agli imprenditori del territorio una stagione foriera di presenze, ricca di servizi e offerte al cittadino».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.