Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arriva il circuito e-Enduro Specialized, spettacolo sui pedali in Maremma

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Svelato il percorso della seconda prova del circuito e-Enduro Specialized, in programma a Massa Marittima il 4 giugno.

Sarà una gara estremamente divertente ma accessibile a tutti, con delle prove speciali specificamente disegnate per esaltare le caratteristiche tecniche delle e-bike, quindi con sentieri molto flow e ricchi di sali e scendi.

A poco più di due settimane dallo svolgimento della seconda prova del primo circuito internazionale riservato alle mountainbike a pedalata assistita, cresce la tensione a Massa Marittima.

Dopo l’ottimo esordio ad inizio aprile, con la prova di Sestri Levante, gli organizzatori, lo staff di Trail Brothers insieme a Massa Vecchia e altre realtà locali, hanno lavorato duramente per allestire un percorso degno delle aspettative.

I trails adatti, del resto, in questo suggestivo angolo di Maremma Toscana, certo non mancano, e non manca nemmeno l’esperienza per selezionare quelli giusti e adattarli nel migliore dei modi alla nuova disciplina.

Ernesto Hutmacher, il fondatore di Massa Vecchia, celebre struttura turistica della zona, è stato tra i primi in Europa a intravedere le potenzialità delle e-bike e da allora ha continuato a investire su questa tipologia di mezzi.

Le colline intorno a Massa Marittima, inoltre, si prestano in modo particolare per la realizzazione di sentieri ad hoc e, dopo l’apprezzata prova di Superenduro organizzata l’anno scorso, i ragazzi di Trail Brothers si sono messi nuovamente in gioco per disegnare un percorso, se possibile, ancora più divertente e alla portata di tutti.

In modo particolare, l’obiettivo che si è dato Francesco Guidi, direttore di gara e anche vice presidente dell’Asd che da anni prepara e cura i sentieri della zona, è stato quello di selezionare dei percorsi capaci di esaltare il potenziale agonistico delle e-bike, tali da rendere la loro guida ancora più divertente e veloce. Lo stesso Franco Monchiero, ideatore di e-Enduro, insieme a Cristian Trippa e Davide Bonandrini, in occasione del sopralluogo tecnico si è dichiarato entusiasta del percorso proprio perché pensato appositamente per le bici a pedalata assistita, quindi secondo una logica che esula un po’ da quella tipica dell’Enduro “muscolare”, che prevede lunghe salite come trasferimento e Prove Speciali quasi esclusivamente in discesa.

Il percorso

La gara si sviluppa sostanzialmente nell’area di fronte a Massa Marittima, con il preciso intento di mettere in luce il potenziale sentieristico che si estende dal monte Arsenti fino al celeberrimo “canyon” e ad ovest del Lago dell’Accesa. Un patrimonio di percorsi con varie caratteristiche tecniche ma, sostanzialmente, sempre piuttosto flow e mai estremo.

La gara ha uno sviluppo di circa 40 km per un dislivello totale di circa 1.400 mt, suddivisi tra trasferimenti e prove speciali, strade sterrate e single track. Nello specifico le PS saranno 4, compresa quella ormai celebre nel centro storico di Massa Marittima che si correrà tra vicoli e scalinate fino al traguardo in Piazza Garibaldi, all’ombra della caratteristica Cattedrale di San Cerbone.

Dal centro storico di Massa Marittima, borgo bellissimo adagiato su un colle panoramico e difeso da cinta muraria medievale, dove oltre all’aria Expo sarà allestita anche la zona di partenza/arrivo, attraverso alcune strade secondarie i rider andranno fino alla Tenuta “Il Cicalino”, dove ci sarà il vero start della gara.

Start gara-ps 1 (trasferimento 1)

Il primo trasferimento è completamente sterrato. Dopo aver lasciato “Il Cicalino” si sale subito lungo una strada forestale, per poi deviare su un sentiero che permette di raggiungere la strada campionata di Monte Arsenti, in cui si inizia a scaldarsi un po’ nella guida. Da quest’ultima si sale allo start di PS1 tramite una via cessa (tagliafuoco, ndr) leggermente sassosa.

Prova speciale 1 “Rock & Roll Queen +”

La prima prova speciale parte con un piccolo tratto in salita abbastanza scorrevole. Nulla di complicato, ma sarà necessario guidare la bici attraverso delle curve strette che richiederanno una certa perizia per sfruttare al meglio il potenziale in salita delle e-bike. Poco dopo, invece, si inizia a scendere lungo uno dei sentieri più tecnici della gara. Ne primo tratto sono presenti molti sassi fissi, sopra cui bisogna far scorrere la bici; mano a mano che si scende, il sentiero diventa sempre più veloce e scorrevole, mantenendo un bel flow ed alternando tratti più tecnici ad altri più pedalati. In questo settore per fare il tempo è necessario rilanciare e guidare la bici con grande reattività.

Fine ps1- C.O. (trasferimento 2)

Brevissimo trasferimento che consiste nel percorrere per alcuni minuti una strada asfaltata secondaria fino a raggiungere il Bike Hotel Massa Vecchia, dove ci sarà appunto il controllo orario e la zona di assistenza con possibilità di ricaricare la batteria.

C.O.-PS2 (trasferimento 3)

Lasciando Massa Vecchia si percorre un tratto di asfalto in direzione Capanne, fino ad uno scollino; svoltando a destra si sale per un brevissimo tratto fino allo start della seconda prova speciale, tramite strada forestale.

Prova speciale 2 “Serra Bottini”

La prova più lunga della gara, con i suoi quasi 5,5 km. Un continuo sali e scendi in cui si susseguono 5 diversi single track tutti accomunati da un bel flow, dove è fondamentale una guida fluida e pulita. Si parte in discesa su delle whoops naturali, per poi risalire fino al famoso Canyon trail. Successivamente si risale nel Canyon uphill, parallelo al sentiero precedente, per poi raggiungere il “buco” di Serra Bottini (un vecchio pozzo di areazione delle miniere esistenti anni fa in questa zona). Si scende successivamente ancora una volta fino alla fine della speciale.

Fine PS2-Ristoro (trasferimento 4)

Brevissimo tratto asfaltato pianeggiante che permette di raggiungere l’Agriturismo Il Felciaione.

Ristoro-PS3 (trasferimento 5)

Breve tratto sterrato in cui si risalgono due strade forestali fino allo start di PS3.

Prova Speciale 3 “I Noni”

Prova speciale mista rappresentata da un primo tratto iniziale in discesa, molto guidato ed in cui sono presenti punti tecnici sassosi. Si raggiunge poi un traverso, tutto in sali e scendi, dove guidare e rilanciare continuamente la bici. Si arriva successivamente al Sex Uphill, circa 2 km di sentiero, interamente in salita, ricco di tornanti e curve strette che necessitano un notevole impegno nella guida della bici. Una volta raggiunta la cima, si scende ancora lungo un sentiero abbastanza stretto e veloce in cui, ancora una volta, c’è da guidare molto fra gli alberi.

PS3-PS4 (trasferimento 6)

Usciti dal bosco si percorre per qualche minuto la strada asfaltata adiacente al Lago dell’Accesa, per poi immettersi subito in una strada forestale che riporta in zona Canyon trail. Una volta raggiunto l’asfalto si scende nuovamente nel tratto, in località Capanne, che era stato percorso durante il trasferimento numero 3. Raggiunta la strada asfaltata principale di Massa Marittima, si risale fino alla sommità della cittadina tramite una stradina secondaria sterrata che, una volta raggiunta località Le Coste, diventa asfalto fino a Piazza Garibaldi, start della PS4.

Prova speciale 4 “Up & Down Town”

Ultima prova speciale della gara che, come indica il nome, si snoda tra i vicoli e le scalinate della cittadina medioevale. In questo caso, a differenza delle classiche gare di enduro, il tempo non si farà solo grazie alle abilità discesistiche, ma anche sfruttando al meglio il potenziale del motore elettrico, in combinazione con la propria preparazione atletica, su per le salite.

Spettacolo assicurato per pubblico e fotografi e grande tensione agonistica e adrenalina prima della festa finale e delle premiazioni!

Nel cuore del Borgo Antico

La zona di partenza e arrivo, i paddock e tutto il villaggio espositivo, saranno allestiti già da sabato 3 Giugno, nel centro storico di Massa Marittima. Oltre al gonfiabile della Race Events, dove verrà istituita la segreteria gara, saranno presenti gli stands di Specialized, Atala, Lapierre, Mondraker, Limar, Dt, Maxxis, che offriranno l’occasione di toccare con mano, e in alcuni casi addirittura testare, i propri prodotti.

Ci sarà anche il truck Andreani e Ohlins a disposizione per l’assistenza meccanica a chi ne avesse necessità. Inoltre, sotto la tenda della Brose troverà posto “Octopus”, l’innovativa stazione di ricarica, capace di servire 100 batterie in contemporanea, che sarà a disposizione di tutti i concorrenti il sabato durante le prove, così, mentre ci si riposa in pausa pranzo, si potranno ricaricare gratuitamente le batteria per la ricognizione del pomeriggio. Il servizio è riservato ai soli iscritti e sarà completamente gratuito.

Per il giorno della gara, domenica 4 Giugno “Octopus” sarà posizionato a Massa Vecchia dove, dopo il Controllo Orario prima della Prova Speciale 2, sarà consentito ricaricare la batteria secondo le modalità d’uso previste dal direttore di gara, che verranno comunicate nel briefing del sabato pomeriggio.

Ricordiamo che è possibile iscriversi alla gara di Massa Marittima sul sito www.e-enduro.it secondo i dettami del fattore K riservati agli iscritti alla Federazione Ciclistica, entro e non oltre le ore 20.00 di giovedì 1 Giugno.

Dopo questa data sarà possibile iscriversi il sabato presso la segreteria di gara direttamente a Massa Marittima. Sempre nei pressi della segreteria Sabato 1 aprile è previsto nel pomeriggio il briefing, nel quale il direttore di gara spiegherà ai concorrenti e relativi team tutto il necessario sulle condizioni del percorso e la procedura per lo svolgimento della gara.

Non resta quindi che ricaricare le batterie, allacciare il casco e partire per questa seconda prova del circuito e-Enduro Specialized, l’unico esclusivamente pensato per le mountainbike a pedalata assistita. Il primo che, inevitabilmente, sta cambiando il mondo di approcciarsi all’agonismo e alla e-bike.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.