Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Roccastrada: memoria e tradizione nei 72 anni dalla Liberazione 

Martedì 25 aprile il 72° anniversario della Liberazione e il 73° dei quattro partigiani uccisi a Ponte del Ricci

Più informazioni su

ROCCASTRADA –  Memoria storica e tradizione tornano a unirsi a Roccastrada nella mattina di martedì 25 aprile, per celebrare il 72esimo anniversario della Liberazione e il ricordo dei quattro giovani partigiani che il 17 giugno 1944 caddero vittima del nazifascismo a Ponte del Ricci, nei pressi di Montemassi. La giornata si aprirà, come ogni anno, alle ore 9 con la tradizionale colazione in località La Madonnina, a Roccatederighi, e continuerà alle ore 10 con il corteo accompagnato dalle note della Banda Filarmonica di Roccatederighi. Alle ore 10.30, sarà deposta la corona di alloro al monumento dedicato ai partigiani a Ponte del Ricci, prima di spostarsi, intorno alle ore 11.30, a Roccastrada, presso il monumento in Piazza XXV Aprile, e alle ore 12 a Sassofortino, nella Piazza del Monumento, dove si chiuderanno le celebrazioni in compagnia dei sapori tipici del territorio. La giornata è organizzata in collaborazione con l’Anpi provinciale di Grosseto.

“Il 72esimo anniversario della Liberazione dell’Italia e il 73esimo anniversario del tragico evento a Ponte dei Ricci – afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada – offriranno ancora una volta l’opportunità di riflettere sulla storia locale e del nostro Paese, per farne tesoro e costruire un futuro di pace, libertà, democrazia e solidarietà. A unirci tutti nella giornata del 25 aprile sarà, come ogni anno ma in modo mai scontato, il ricordo di chi ha lottato sacrificando anche la propria vita per restituire a tutti noi libertà e democrazia. Ricordando quei giovani ci rivolgeremo sempre di più ai giovani di oggi, con l’obiettivo di sensibilizzarli sulla conoscenza del passato per costruire un futuro migliore e non rendere vano il sacrificio di chi ha lottato per la Resistenza e per tutti noi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.