Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Trionfo di presenze e agonismo al 40esimo Trofeo Landi. Le classifiche

Più informazioni su

GROSSETO – Oltre cento partecipanti, il numeroso il pubblico presente lungo le strade e all’arrivo, oltre a una perfetta organizzazione del Gruppo Sportivo Maremma, presieduto da Piero Paoloni, hanno decretato il grande successo della 40esima edizione del Trofeo “Lorenzo Landi”, manifestazione ciclistica riservata ai cicloamatori che si è corsa a Grosseto con l’egida del Comitato Provinciale Ciclismo Acsi presieduto da Fabrizio Montomoli.

La manifestazione, che ha preso il via davanti alla sede dell’ingrosso frutta M.P. di Paoloni in via Rubino, dove era previsto anche l’arrivo, prevedeva un percorso di circa 80 chilometri con due salite molto impegnative come quella di Roccastrada e quella della Scala Santa di Vetulonia a circa 20 chilometri all’arrivo, attraversando le località di Sticciano, Ribolla, Potassa e Grilli.

Al via tra gli altri, anche due nomi che negli ultimi anni hanno firmato vittorie importanti in campo professionistico come Massimiliano Lelli, recentemente anche commentatore tecnico in Rai nelle più importanti manifestazioni professionistiche nazionali e Stefano Colagè. Poco dopo il via sono iniziate le prime scaramucce e sulla salita di Roccastrada si formava un gruppetto di cinque corridori tra cui Stefano Marziali e Gino Pii che nel finale veniva raggiunto da uno strepitoso Massimiliano Lelli e con questi corridori si arrivava all’arrivo dove l’ottimo Iuri Pizzi non aveva difficoltà ad avere la meglio sui compagni di avventura con alcuni metri di vantaggio nei confronti di Lelli e gli altri. Pertanto il portacolori del team Stefan Jolly Wear Iuri Pizzi si aggiudicava l’ambito trofeo Landi messo in palio dalla famiglia.

All’interno dei magazzini di frutta e verdura della M.P.di Paoloni sono state effettuate le ricche premiazioni da parte del Gs Maremma con il presidente Piero Paoloni e dal suo vice Enrico Passalacqua e altri collaboratori con premi fino al decimo classificato di ogni fascia d’età. La società Marathon Bike si è imposta nel percorso cicloturistico, mentre il team del Tondi Sport si è aggiudicato il percorso agonistico.

Questa la classifica generale: 1° Iuri Pizzi (Team Stefan Jolly Wear), 2° Massimiliano Lelli (Max lelli), 3° Roberto Benedetti (Team Stefan Jolly), 4° Stefano Marziali (G.C. Tondi), 5° Andrea Bassi (Marathon Bike).
Categoria A: 1° Diego Giuntoli Alexander (Team Stefan), 2° Michele Carlotti (La Belle Equipe),
3° Ludovico Cristini (Team Bike Civitavecchia), 4° Alessio Minelli (Marathon Bike), 5° Gabriele Taliani (Tondi Sport).
Classifica Veterani: 1° Iuri Pizzi (Team Stefan), 2° Roberto Benedetti (Team Stefan), 3° Stefano Marziali (G.C. Tondi), 4° Andrea Bassi (Marathon Bike), 5°Adriano Nocciolini (Marathon Bike).
Categoria Gentleman: 1° Massimiliano Lelli (Max Lelli), 2° Stefano Colagè (Team Bike Emotion), 3° Riccardo Fabianelli (Himod Bike), 4° Massimo Matteoli (M.G. Sport), 5° Francesco Garuzzo (Fabrizio Acconciature).
Categoria Supergentleman: 1° Raul Bonciani (Ciclistica Tondi), 2° Franco Bensi (Team Vallone), 3° Fabio Bartalucci (Gc Tondi), 4° Andrea Prontini (Himod Bike).
Categoria donne: 1^ Chiara Turchi (Team S. Ginese), 2^ Elena Barbagli (Ciclistica Senese).

Al termine delle premiazioni il presidente del Gs Maremma Piero Paoloni ha dichiarato che dopo quaranta edizioni del Trofeo Landi, la sua società non organizzerà più questa manifestazione, dato che è sempre più difficile trovare collaboratori per dare una mano e poi sono sempre quarantanni di intensa attività e si spera che qualche Società si faccia avanti per continuare ad organizzare il Trofeo Landi che è la manifestazione più longeva della Maremma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.