Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Pianese revoca il campo all’Fc, la Lega: «Si giochi a Grosseto». La società: «E’ pericoloso»

Più informazioni su

GROSSETO – La Pianese ha revocato la disponibilità dello stadio all’Fc Grosseto. Così la Lega, preso atto di questa decisione, “conferma la disputa della gara contro il Viareggio domenica 2 aprile alle 15 al comunale Carlo Zecchini, non sussistendo alcun presupposto al rinvio”.

L’Fc Grosseto non ci sta e a 48 ore dall’incontro prova ancora ad attaccare.

“La vostra comunicazione – scrive la società alla Lega – è del tutto contraddittoria dal momento che, se sussistono problemi di ordine pubblico a Piancastagnaio, altrettanti sono presenti a Grosseto e nel suo stadio, per quanto abbiamo già scritto e sulla base dei quali avete già concesso un’eccezionale deroga al cambio dello stadio. A ciò si aggiunga che lo stadio Zecchini, per quanto si apprende dalla stampa locale, è attualmente soggetto a interventi di manutenzione “straordinaria” in vista della manifestazione di atletica leggera di luglio 2017″.

Ancora bordate contro il Comune: “Lo stadio non è attualmente pronto per disputare la gara dal momento che il Comune di Grosseto non ha più provveduto alla cura e alla manutenzione del campo da gioco”.

“Riteniamo, oltretutto – ribadisce l’Fc – lo svolgimento della gara a Grosseto pericoloso per i nostri tesserati, che non vogliamo subiscano ulteriori episodi violenti e minacciosi come quelli già denunciati alle autorità competenti alla fine di gennaio che hanno portato a ben sei daspo. Chiediamo, pertanto, una revoca del vostro ultimo provvedimento con rinvio della gara a data da destinarsi sussistendo oggettive e valide ragioni a fondamento della nostra istanza”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.