Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nelle pinete arrivano i giochi accessibili a tutti i bambini

Più informazioni su

FOLLONICA – L’amministrazione comunale follonichese, nell’ambito degli interventi per la sistemazione delle pinete cittadine, ha predisposto l’installazione di giochi accessibili a tutti i bambini.

“ Il gioco è un valido sussidio per contribuire all’integrazione dei bambini portatori di handicap – dice il vicesindaco Andrea Pecorini –  lo sviluppo del gioco offre molti stimoli a tutti i bambini e rappresenta uno dei modi per esplorare il mondo esterno e le  relazioni interpersonali, per sviluppare abilità motorie e cognitive. Per questo motivo il gioco per i bambini disabili non è solo terapeutico ma è una attività spontanea cui tutti i bambini hanno diritto.

Giocare, come comunicare, risponde ad un bisogno dei piccoli, ma in presenza di deficit sensoriali, cognitivi o motori può essere molto complesso giocare nello stesso  modo dei coetanei.

Da qui la scelta di  installare giochi che possano offrire una integrazione già grazie alla loro struttura, accessibili quindi a bambini con qualsiasi tipicità”.

“Alcuni dei giochi che abbiamo scelto, infatti,  possono essere usati da bambini con disabilità e normodotati, contemporaneamente, e  offrono la possibilità di  aggirare gli ostacoli specifici creati dalle situazioni di handicap, disponendo di sistemi idonei e  piani di lavoro sufficientemente agevoli.

In questo momento nella Pineta di Ponente gli operai stanno concludendo l’installazione di quattro giochi accessibili, e lo stesso intervento verrà effettuato, subito dopo, anche nella pineta di Levante”.

Oltre ad un tavolo pic nic, accessibile anche ad una carrozzina, entrambe le pinete avranno una altalena per carrozzella, una giostra accessibile e un gioco a molla, munito di portiera ribaltabile e seduta con spalliera per facilitare l’utilizzo ad un bambino  diversamente abile.

Inoltre sarà installata un’altalena con due sedute, una delle quali con seggiolino protettivo, e un gioco composto (il castello), fruibile anche da bambini diversamente abili attraverso apposita rampa e pannelli gioco, con casetta incorporata,  munita di attività di socializzazione.

“Questi nove giochi sono un inizio – conclude il vicesindaco –  continueremo a seguire questa linea dedicata a tutti i bambini su ogni nostro intervento strutturale che predisporremo,anche in futuro”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.