Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Vetulonia la mostra evento dell’estate: la domus dei Dolia riapre dopo 2000 anni fotogallery

L’assessore Lorenzini: «Un evento da non perdere per capire la vita quotidiana degli Etruschi». A precedere il taglio del nastro, alle 18, uno speciale cooking show.  

Più informazioni su

VETULONIA – Il museo archeologico Isidoro Falchi inaugura la nuova mostra-evento dell’estate: alle 19,30 di venerdì 29 luglio, prende vita la Domus dei Dolia, che riapre metaforicamente la porta dopo 2000 anni. Sarà infatti l’occasione per vedere dal vivo i  risultati dello scavo nel quartiere etrusco-romano di Poggiarello Renzetti, che ha riportato alla luce reperti eccezionali. La grande domus urbana è stata così ricostruita, in scala, nei locali espositivi del museo, con tutti gli ambienti e i suoi colori eccezionali. Uno spaccato della vita reale di tutti i giorni degli Etruschi, da apprezzare ma anche da scoprire, grazie ai ritrovamenti che gli archeologi hanno potuto poi rimettere insieme.

L’assessore alla cultura Susanna Lorenzini ha sottolineato la qualità dei ritrovamenti e i risultati ottenuti dalle campagne di scavo degli ultimi anni: «L’amministrazione comunale ha fortemente investito in questo progetto e oggi la mostra sarà la principale attrattiva del museo per l’estate. Il lavoro fatto dagli archeologi, e da tutti i volontari a Poggiarello Renzetti, ha riportato in vita uno spaccato della quotidianità degli Etruschi. Grazie ai frammenti di intonaco dipinto ritrovati nella parte residenziale dell’abitazione, sono state ricostruite e magistralmente decorate le pareti della sala da pranzo e di quella di rappresentanza, e nei diversi ambienti sono stati ricollocati gli oggetti fino ad ora rinvenuti, con l’ottimo risultato di ricreare alla vista quell’atmosfera suggestiva propria di una dimora del tempo, capace di suscitare grandi emozioni. Una mostra assolutamente da non perdere».

A precedere il taglio del nastro, alle 18 in piazza Vetlunia (davanti al museo Falchi) uno speciale “cooking show all’etrusca” farà da prologo. La giornalista Rita Martini insieme ad Andrea Terranzani, propongono il loro fortunato format sulla cucina, con alcuni piatti  ispirati all’alimentazione degli Etruschi. I manicaretti saranno realizzati davanti agli occhi del pubblico, ispirati alle notizie storiche romane: “Fico e fagiano” e “Miele e sarda”. E a prepararli due noti  chef: Emilio Signori della Locanda la Luna di Tirli e Matteo Donati del ristorante Donati a Castiglione della Pescaia. Ad allietare la serata Martina Barlotta, talentuosissima musicista grossetana e l’approfondimento storico culturale sul vino degli Etruschi affidato ad Antonio Stelli, delegato AIS Grosseto. Ai presenti sarà offerto un buffet con alimenti tipici del periodo degli Etruschi e sarà donato un segnalibro con le ricette proposte dagli chef.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.