Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Wiki Loves Monuments: al contest fortografico partecipa anche Massa Marittima

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Wikimedia Italia, associazione per la diffusione della conoscenza libera, ha indetto quarta edizione italiana del concorso fotografico Wiki Loves Monuments in collaborazione con molti Comuni, tra cui Massa Marittima. Fino al 30 settembre appassionati di fotografia, fotografi professionisti o aspiranti tali possono partecipare al più grande concorso fotografico del mondo secondo il Guinness dei Primati, caricando le loro fotografie su Wikimedia Commons e rilasciandole con licenza libera CC-BY-SA 4.0. Wiki Loves Monuments, iniziativa gratuita e aperta a tutti, ha come obiettivo la catalogazione fotografica del patrimonio culturale e artistico italiano e la sensibilizzazione delle istituzioni verso temi importanti come l’uso delle licenze libere e l’introduzione della libertà di panorama nel sistema legislativo italiano.

Per rendere possibile il concorso, Wikimedia Italia ha coinvolgendo i Comuni italiani, invitandoli ad aderire e a rilasciare autorizzazioni per permettere a cittadini e turisti di fotografare liberamente i monumenti che si trovano sotto la tutela delle istituzioni. Grazie a questa iniziativa sono stati “liberati”, nell’arco dei tre anni precedenti, oltre 7.500 monumenti e raccolte più di 37mila fotografie, che sono attualmente a liberamente utilizzabili e consultabili da tutti su Wikimedia Commons, il grande repository di immagini di Wikipedia.

Il grande successo di pubblico ottenuto ha permesso a Wikimedia Italia di ottenere il supporto e la collaborazione di numerosi sponsor e partner, con la cui collaborazione vengono ideate iniziative speciali. È il caso delle numerose “wikigite”, escursioni fotografiche alla scoperta dei monumenti di città e paesi italiani anche poco noti, oppure dei workshop di introduzione a Wiki Loves Monuments e a Wikipedia che si sono tenuti in concomitanza di eventi e manifestazioni fotografiche di prestigio come il recente Toscana Foto Festival.

Grazie alla felice collaborazione con FIAF e con il Toscana Foto Festival, che ha abbracciato la battaglia di Wikimedia Italia per la libertà di panorama, Wiki Loves Monuments vanta quest’anno nomi di eccezione in giuria, tra i quali i celebri fotografi Franco Fontana, Direttore artistico del Toscana Foto Festival, Settimio Benedusi e Uwe Ommer.

La collaborazione con il Toscana Foto Festival ha avvicinato Wikimedia Italia al Comune di Massa Marittima, Bandiera Arancione del Touring Club, e allo stesso Touring Club Italiano, con cui è iniziata una felice partnership che ha coinvolto anche l’Associazione WW1: in occasione del centesimo anniversario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale e di Wiki Loves Monuments, Wikimedia Italia pubblicherà su Wikimedia Commons una selezione di immagini di monumenti legati alla Grande Guerra, presenti nell’archivio storico di Touring Club, digitalizzato da WW1 sulla base di un precedente accordo tra le due organizzazioni.

I premi per l’edizione 2015 del concorso nazionale sono messi in palio in esclusiva dallo sponsor Euronics in collaborazione con Canon e consistono in voucher fino a 500 euro utilizzabili per l’acquisto di un prodotto Canon presso i punti vendita Euronics. Inoltre, i dieci vincitori si aggiudicheranno anche un abbonamento annuale alla rivista Archeomatica, media partner del concorso. Concluso il concorso verrà inoltre allestita una mostra con gli scatti dei vincitori, al Palazzo dell’Abbondanza di Massa Marittima.

Numerosi saranno poi i premi speciali, che si aggiungeranno a quelli in palio per le dieci fotografie vincitrici. Tra questi il prestigioso premio speciale “Euronics-Canon”, dedicato ai luoghi emiliani colpiti dal sisma del 2012 o quello sui “Musei e paesaggi culturali”, realizzato con ICOM Italia. Completa l’elenco il premio indetto dalla FIAF, Federazione Italiana Associazioni Fotografiche: il fotografo che avrà realizzato lo scatto migliore sul tema del legame tra monumenti e contemporaneità si aggiudicherà 5 volumi della casa editrice della Fondazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.