Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla Bandabardò a Calici di Stelle: ecco l’estate del Teatro delle Rocce – Il PROGRAMMA foto

[youtube=https://www.youtube.com/watch?v=JoPPFwShjBw&w=600]

GAVORRANO – La musica scatenata della Bandabardò e le sperimentazioni surreali della Katzenmacher, il cantautore gavorranese Erminio Sinni e la band bolognese “Stato sociale” e poi lo spettacolo pluripremiato “La merda” con il suo testo brutale interpretato da Silvia Gallerano, l’artista Dario Brunori con il suo tour “Brunori Srl” e la rievocazione della Grande Guerra con lo spettacolo “Campo di carne”.

È una stagione ricca di suggestioni e estremamente variegata quella del Teatro delle Rocce di Gavorrano, che, dal 18 luglio al 23 agosto porterà nell’anfiteatro all’interno del Geoparco delle Colline Metallifere musica, teatro, e degustazioni con la serata Calici di Stelle.

«Anche quest’anno il Festival del Teatro delle Rocce viene a proporre un nuovo tassello del suo percorso culturale ed artistico: musica, teatro e arte contemporanea – afferma il direttore artistico Alessandra Casini – . Per quanto riguarda la musica abbiamo deciso di proporre band conosciute e band emergenti ma sempre originali con qualcosa di interessante da dire e far sentire. Il Teatro delle Rocce è una location meravigliosa, ma dato che il teatro è parte di un progetto culturale più grande ci è sembrato interessante far “accadere” il teatro anche in un luogo magico come la Miniera Ravi Marchi, un luogo più raccolto, intimo e più adatto a certe rappresentazioni. Si ripropone poi Calici di Stelle, organizzato in collaborazione con Città del Vino, Strada del Vino e dei Sapori del Monteregio, l’Associazione Nuova Pro Loco Gavorranese, i ristoratori di Gavorrano e i produttori di vino e dei prodotti tipici del territorio. Un momento veramente importante per degustare i nostri fantastici piatti e vini».

Soddisfatto anche il sindaco di Gavorrano, Elisabetta Iacomelli, che afferma: «Nonostante quest’anno sia stato particolarmente difficile trovare risorse da investire possiamo ritenerci soddisfatti. Ci siamo impegnati perché crediamo in questo festival che va avanti da tanti e come ogni anno ci sono sempre tante aspettative, sia da Gavorrano, ma anche dal territorio di tutta la provincia. Per questo abbiamo lavorato duro per poter offrire anche per il 2015 una stagione ad alto livello come è ormai nella tradizione del Teatro delle Rocce. È doveroso ringraziare gli sponsor che ci sono stati vicini come la Regione Toscana, la Huntsman , la Nuova Solmine, la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci e ToscanaEnergia. Quest’anno tra le collaborazioni voglio ricordare anche l’associazione dei ristoratori di Gavorrano con cui abbiamo già messo in campo altre iniziative come la partecipazione ad Expo e con cui faremo anche altri eventi».

L’offerta di quest’anno prevede dunque nelle serate del 18, 19 e 20 luglio “Campo di carne” (Porta del Parco Bagnetti), un lavoro che prende il via dalle lettere che i nostri soldati inviarono dal fronte, durante la Prima Guerra mondiale. Il 25 luglio l’artista Dario Brunori (Brunori Srl) con musica e parole ci racconta, con il suo stile ironico, “Una società a responsabilità limitata” quella che circonda tutti noi. Il primo agosto lo spettacolo ruvido e brutale di Silvia Gallerano e Cristian Ceresoli “La merda” (Miniera Ravi Marchi). Una performance che, nonostante i tentativi di censura, è stata messa in scena in tutta Europa ricevendo innumerevoli premi. Il giorno dopo, il 2 agosto, lo spettacolo più atteso dell’estate: a pochi mesi dall’uscita de “L’improbabile” la Bandabardò farà ballare e cantare il popolo maremmano accorso ad ascoltarli. Il 6, 7 e 8 agosto (Miniera Ravi Marchi) la compagnia residente Katzenmacher torna a raccontarci la storia di Calibano, guardiano di cimitero e delle anime che vi sono sepolte, anime e personaggi sempre più cattivi, fantasmi pasoliniani, Accattone e Iago che disprezzano la morte al pari della vita. Il 12 agosto spazio ai vini e alla buona cucina con la serata Calici di Stelle: appuntamento ormai consolidato a cui il pubblico partecipa sempre volentieri. Oltre alle degustazioni sarà possibile ascoltare la musica della cover band dei Nomadi Settima Onda. Il 16 agosto il Grey Cat jazz festival irrompe al Teatro delle Rocce con il suono del deserto del Sahara suonato magistralmente da Bombino, astro nascente del Desert blues, nato in Niger da una tribù di Tuareg. Il 21 agosto la band Stato Sociale porta in tour “l’Italia peggiore” tra gli album indipendenti più venduti dell’anno. Il 22 agosto Erminio Sinni ricorderà, nello spettacolo “Lo sguardo oltre” la figura di Mauro Cavallari. Il 23 agosto alla chiesa di san Biagio a Caldana, lo spettacolo finale della stagione con gli allievi della prestigiosa Accademia musicale Chigiana.

Tutto il programma completo

18, 19, 20 luglio – ore 21,45
Porta del Parco – Centro congressi
Gavorrano
LABORATORIO TEATRALE COLLINE METALLIFERE
CAMPO DI CARNE
Storia privata del Milite Ignoto

25 luglio – ore 21.30
Teatro delle Rocce
Gavorrano
BRUNORI SRL
UNA SOCIETA’ A RESPONSABILITA’ LIMITATA

1 agosto – ore 21.30
Miniera Marchi
Ravi
SILVIA GALLERANO
LA MERDA
di Cristian Ceresoli

2 agosto – ore 21.30
Teatro delle Rocce
Gavorrano
BANDABARDO’
L’IMPROBABILE IN TOUR
OPENING ORE 21,00
FABRIZO POCCI E IL LABORATORIO

6, 7, 8 agosto – ore 21
Miniera Marchi
Ravi
COMPAGNIA KATZENMACHER
CALIBANO L’AFFARISTA
di Alfonso Santagata

12 agosto – ore 21
Teatro delle Rocce
Gavorrano
CALICI DI STELLE
concerto de “LA SETTIMA ONDA” (cover Nomadi)
al termine spettacolo pirotecnico

16 agosto – ore 21.30
Teatro delle Rocce
Gavorrano
GREYCAT JAZZ FESTIVAL
BOMBINO
Nomad Tour

21 agosto – ore 21.30
Teatro delle Rocce
Gavorrano
LO STATO SOCIALE
GRAN FENOMENI

22 agosto – ore 21
Teatro delle Rocce

Gavorrano
ERMINIO SINNI
SERATA PER MAURO CAVALLARI
“Lo sguardo oltre”

23 agosto – ore 21
Chiesa di San Biagio
Caldana
ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA
Appuntamento musicale con gli Allievi Chigiani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.