Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutti in bici per ricordare i partigiani: domenica ultimo appuntamento per il Festival resistente

GROSSETO – Ultima giornata, domenica 26 aprile, per il Festival Resistente. Si inizia alle ore 08.00 con “Resistere, pedalare, resistere”, in bicicletta lungo i sentieri della memoria. Quest’anno FIAB-Grossetociclabile in collaborazione con ISGREC, ANPI e Circolo Arci ‘Associazione Festival Resistente’, promuove una giornata dedicata alla memoria di un evento legato alla lotta partigiana, avvenuto il 17 giugno 1944 nel comune di Roccastrada in località Ponte del Ricci e culminato con lo scontro a fuoco con una formazione dell’esercito tedesco, che vide la tragica morte di quattro giovani partigiani.

L’iniziativa consiste in un vero e proprio “Itinerario della Memoria”, con partenza e arrivo a Sticciano Scalo, (raggiungibile anche con la formula treno+bici) nel quale vengono ripercorse, in bicicletta, le stesse strade che in quegli sciagurati giorni erano percorse dalle staffette partigiane e dai convogli dell’esercito tedesco in ritirata, con una breve cerimonia commemorativa sul luogo dello scontro posto all’incrocio dell’attuale SP 31 e la SP 19 di Montemassi. Il doveroso momento commemorativo non esaurisce però la ricerca della “memoria storica” di questo itinerario, che nella seconda parte si sviluppa per un lungo tratto attraverso il Parco delle Colline Metallifere, percorrendo le strade delle vecchie miniere di Ribolla.

Previste soste a Ribolla e nei pressi degli antichi pozzi minerari.

La ricostruzione dei fatti, affiancata da reading tratti dal libro di Cinzia Pieraccini “Una strage da riscoprire, 17 giugno 1944, Ponte del Ricci”, è curata dall’ISGREC.

Il ritrovo è previsto a Grosseto alle ore 08.00 al Cassero Senese a cui seguirà trasferimento in auto a Sticciano Scalo -disponibili posti bici su un mezzo messo a disposizione dagli sponsor di FIAB-Grossetociclabile- oppure il ritrovo può essere direttamente a Sticciano Scalo (Stazione FS) alle ore 9.00 (quota di partecipazione: 2 euro a copertura delle spese assicurative). Il rientro a Grosseto è per le 13.30.

Dalle 12.30 al Cassero è in programma il consueto pranzo resistente  (consigliata prenotazione al n. 333-4949539).

Ancora teatro per bambini nel pomeriggio con “Le Filastrocche in Carrozza” con Luana Cabibbo alle 15.30. Lo spettacolo nasce con l’idea di avvicinare i bambini al mondo di Gianni Rodari, famosissimo scrittore, giornalista e soprattutto maestro d’infanzia.

Alle ore 16.00 è in programma il  V° Congresso Provinciale della Rete degli Studenti Medi di Grosseto.

Dalle 16.30 le prelibatezze della merenda resistente. A seguire, alle 17.30, la presentazione del libro “Si va pel mondo” a cura del Comitato provinciale ARCI di Grosseto  e della Sezione ANPI “E. Palazzoli” di Grosseto.

Un libro sulla formazione del Partito Comunista a Grosseto, con il racconto di un testimone oculare della liberazione di Grosseto, Aristeo Bianchi, detto Ganna, comandante partigiano in Maremma. Il racconto di Ganna ripercorre i maggiori avvenimenti dell’antifascismo grossetano, mantenendo viva la memoria di tanti antifascisti che combatterono per la libertà e morirono per quegli ideali. Partecipano all’incontro Christian Sensi, presidente Comitato provinciale ARCI di Grosseto, Nello Bracalari, Presidente Comitato provinciale ANPI di Grosseto, Giuseppe Corlito, Presidente sezione ANPI “E. Palazzoli” di Grosseto, Simone Duranti, storico, ricercatore della Scuola Sant’Anna di Pisa.

In chiusura alle 18.30 la premiazione del concorso letterario “Le Cose Giuste”.

Tutte le iniziative sono a ingresso gratuito.

Info e programma completo: Associazione Festival Resistente – Grosseto – via Ravel n. 15

tel. 333-4949539 www.festivalresistente.it ; facebook: Festivalresistente Arci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.