Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli agricoltori tornano in piazza: contro l’Imu da Grosseto andranno a Roma

Più informazioni su

 

GROSSETO – “Andremo a Roma”. Lo avevano promesso in occasione del sit in anti Imu che organizzarono in piazza Rosselli. Antonfrancesco Vivarelli Colonna ed Enrico Rabazzi, i presidenti di Confagricoltura e Cia Grosseto, mantenendo quanto detto, saranno domani (lunedì 16 marzo) nella capitale per manifestare e protestare contro questa tassa ingiusta e iniqua che rischia di compromettere il lavoro di migliaia di aziende agricole.

I due presidenti interverranno in occasione della manifestazione prevista in piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei deputati dalle 10 alle 14, nel momento in cui in aula sarà discusso il decreto legge 4/2015. Peraltro sono previsti incontri con i rappresentanti di tutti i gruppi politici che hanno assicurato la loro presenza in piazza e anche con la Commissione agricoltura, presieduta da Luca Sani. Alla manifestazione prenderanno parte migliaia di agricoltori provenienti dal Lazio, dall’Umbria e dalla Toscana.

“Con l’Imu si sta raschiando il barile – dicono Vivarelli Colonna e Rabazzi -. Facciamo i giardinieri e non ci paga nessuno, anzi siamo obbligati noi a versare gabelle continue. Se le associazioni non si uniscono, gli agricoltori hanno perfettamente dimostrato di saperlo fare a prescindere e noi saremo con loro adesso e anche nelle occasioni a venire, perché è questo il saper essere e fare sindacato vero. Lo si era promesso che saremo arrivati a Roma e così domani faremo come tanti altri, che la pensano come noi”.

Alla manifestazione hanno garantito la loro presenza numerosi parlamentari appartenenti a tutti gli schieramenti politici a conferma che il problema Imu agricola è trasversale e che questo balzello è veramente assurdo. Contemporaneamente alla manifestazione a piazza Montecitorio, i cieli di Roma saranno sorvolati per quattro ore consecutive da un aereo con un lungo striscione con la significativa frase: “No all’Imu agricola”. Una delegazione di manifestanti rimarrà in piazza fino a sera per partecipare alla trasmissione Quinta Colonna su Rete 4 che si è impegnata ad affrontare il tema dell’Imu agricola con un collegamento dalla piazza dove i rappresentanti di Agrinsieme esporranno tutte le problematiche e le incongruenze di questa tassa assurda.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.