Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Renzi e Berlusconi, per la Faenzi «nulla sarà più come prima»

GROSSETO – “L’incontro tra Renzi e Berlusconi rappresenta una svolta storica, un seme da cui credo nascerà davvero il bipolarismo in Italia.”

Così Monica Faenzi, parlamentare azzurra, commenta quanto avvenuto ieri.

“In primis, va evidenziato come Renzi sconfessi in pochi minuti venti anni di politica della sinistra italiana, mirata soltanto a distruggere con ogni mezzo il nemico tanto odiato, senza tener di conto del dato reale, cioè che Berlusconi è il vero leader del centrodestra sempre e comunque. Renzi invece lo comprende, e parla con Berlusconi perché sa che ci sono milioni di italiani che continuano a seguirlo e a votarlo. È la fine della logica della sinistra logora e vetusta che ancora ci circonda.”

“Con questa premessa, è un incontro che apre molte speranze alla stabilità, alla ampie riforme, ad un nuovo modello realmente bipolare. Alla possibilità di avere governi forti e fattivi. Ed in questo senso è anche un incontro che mette a tacere i partitucoli che col ricatto degli equilibri di governo hanno fatto finora la loro fortuna.”

“Ad esempio, Alfano e il suo gruppetto non hanno ora più prospettive di vita sul piano politico nazionale, dove potranno solo continuare per qualche tempo a sostenere le linee di governo della sinistra, un governo che appoggiano da poltrone in cui li ha messi Berlusconi, e che si sono indebitamente tenuti. Oggi iniziano a pagare le loro scelte scellerate, e la mancanza di lungimiranza di Alfano, inadatto alla leadership come peraltro Berlusconi ha sempre detto.”

“Neppure Fini, a cui certo non ha giovato imprimere un cambiamento alla sua politica, aveva portato chi rimase a sostenerlo così lontano dalle posizioni di un elettore di centrodestra. Appoggiare Alfano oggi, vuol dire essere rappresentati da chi giocoforza dovrà appoggiare lo Ius Soli, i matrimoni gay, e tutte le belle idee di governo che può produrre il governo di Letta.”

“Forza Italia è l’unica alternativa alla sinistra, e Berlusconi è la guida di questa alternativa: meno male che almeno questo Renzi lo ha già capito.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.