Football Americano: Veterans-Storms 27-7. Missione compiuta per i grossetani

6 maggio 2013 - aggiornato alle 21:20

GROSSETO – C’erano oltre 500 tifosi, a intonare cori, urlare per spingere i Veterans Grosseto verso la vittoria. Un pubblico talmente numeroso che raramente si vede per una gara di football americano. E’ riuscito anche questo alla squadra di Grosseto, che non si aspettava una accoglienza così straordinaria. Una serata resa ancora più bella dalla conquista della famosa “Wild Card” che arriva grazie al successo nell’ultima partita della “Regalur Season” contro gli Storms  Pisa con il punteggio finale di 27-7. Un risultato prezioso, che permette ai maremmani di accedere ai play-off, all’ultimo tuffo, quando ormai tutte le speranze di proseguire il cammino in campionato, si erano ridotte al lumicino e che consentirà ai biancorossi di misurarsi nella prossima gara contro Catanzaro. Finalmente si è rivista la squadra, che tifosi, staff tecnico e dirigenti si aspettavamo per tutta la stagione. Il team del presidente Busisi è entrato in campo concentrato ed al primo drive ha dato subito spettacolo con una velocissima serie di azioni comandate dal Qb Marco Corsini, sotto la guida attenta dei coach Roberto Matta e Mauro Bardelli.

Le invenzioni del giocatore biancorosso, mandano in td su pass il wr Luca Giustarini, al rientro dopo un lungo infortunio. L’azione si completa con la trasformazione su calcio dall’ottimo kicker grossetano Giulio Tarlati in ottima serata. Pisa non sta certo a guardare e nel drive offensivo, approfitta dell’unico momento di black out dell’ottima difesa grossetana per mandare in td  il migliore giocatore degli Storms il rb Martini che poi trasforma su calcio portando il risultato sul 7 a 7. A questo punto del match il gioco viene congelato dalle ottime difese che permettono di muovere la palla solamente al centro del campo. Si va al riposo sul punteggio di parità. La gara è tutta ancora da decidere. Al rientro in campo i Veterans sono caricati a dovere dallo staff tecnico e i risultati si vedono. Il lavoro svolto a livello mentale, nella pausa dai coach della difesa Del Dottore, Tramontano e dal gm Cappagli mostra i suoi frutti e non permette più distrazioni. L’attacco comincia a girare a dovere, sia sulle corse con un’ottima linea, sia sui lanci.

Grosseto passa in vantaggio su td pass di Giustarini che non viene trasformato, e subito dopo su corsa dell’ottimo Cannatella che lo stesso viene trasformato entrambi nel terzo quarto. Nell’ultimo quarto arriva un ottimo td pass sul jolly Leonardelli che non esce quasi mai dal campo come il defensive man Dario Massai che gioca pure full back. Il td viene trasformato su pass sul kicker ed anche wr Giulio Tarlati. Da notare la grande prova del rookie Riccardo Setti, figlio di una vecchia gloria del football grossetano, Massimo Setti attuale medico della squadra, autore di due grandi intercetti ben riportati.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Per avere più informazioni su questi argomenti: - -
ALTRI ARTICOLI - Se hai letto questo articolo ti potrebbero interessare anche questi altri articoli pubblicati su IlGiunco.net:


¬ N.B. : OGNI COMMENTO SARÁ PRIMA INSERITO IN CODA DI MODERAZIONE. L'UTENTE DOVRÁ CONVALIDARE IL PROPRIO INDIRIZZO EMAIL. Soltanto dopo, nel caso in cui il commento sia ritenuto idoneo, sarà eventualmente pubblicato. Con una nuova procedura infatti sarà verificato l'indirizzo email e una volta "validato", il commento sarà inserito in coda di moderazione. Per validare l'indirizzo si dovrà soltanto cliccare sul link che sarà inviato all'indirizzo inserito nel campo relativo alle email. Grazie per la collaborazione.

¬ Importante: ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname (o nome e cognome) collegato ad un indirizzo email verificato reale ed esistente, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Il Giunco.net manlevato e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Non ci sono ancora commenti.

Siamo spiacenti, ma i commenti non possono essere inseriti.