Fantafishing porta in Maremma la pesca spinning con il primo challenge al Lago dell’Accesa

21 aprile 2012 - aggiornato alle 13:40

MASSA MARITTIMA – Sarà il lago dell’Accesa ad ospitare il primo “Maremma Bass Challenge”, l’evento che porterà in provincia di Grosseto per due giorni, il 28 e 29 aprile, una delle più spettacolari disciplina della pesca sportiva: lo spinning. La manifestazione che vedrà la partecipazione di 40 atleti, tra i migliori specialisti provenienti da tutta Italia, è organizzata dall’associazione sportiva Fantafishing, impegnata da anni a promuovere lo spinning nel nostro territorio. L’associazione conta più di 40 pescatori e tra questi alcuni atleti che partecipano con regolarità ai campionati italiani di specialità (nella foto la conferenza stampa di presentazione dell’evento: da sinistra l’assessore allo sport di Massa Marittima Flavio Zazzari; Sandro Pesci, priore di Cittànuova; Daniele Fantini, presidente Fantafishing; Simona Piccini, settore conservazione natura della Provincia di Grosseto).

«Questo tipo di pesca – ha spiegato Daniele Fantini, presidente della Fantafishing – è nato in America e negli Stati Uniti è il quarto sport per numero di praticanti. È una disciplina che rispetta l’ambiente sia perché vengono utilizzati materiali ecocompatibili sia perché i pesci catturati vengono rimessi in acqua. Per questo abbiamo ricevuto anche la benedizione di Legambiente. In Italia è poco conosciuta e noi vogliamo lavorare per farla crescere, anche qui in Maremma».

Il programma della manifestazione, organizzata in collaborazione con il comune di Massa Marittima, la provincia di Grosseto e il Terziere di Cittanuova, si articola in due giorni. Sabato 28 aprile nel chiostro di Sant’Agostino a Massa, a partire dalle 16,30, ci sarà una dimostrazione in vasca con il campione Max Mughini e una prova di lanci riservata ai bambini. Durante tutto il pomeriggio saranno presentati, a cura degli sponsor tecnici dell’evento, i materiali utilizzati nello spinning. Domenica 29 poi sarà la volta della gara vera e propria con la “caccia” al pesce più grande: gli atleti con i loro “belly boat”, i piccoli gommoni che ospitano i pescatori, saranno impegnati nelle acque del lago dell’Accesa per catturare i persici trota.

«Per il comune di Massa Marittima si tratta di una manifestazione importante che favorisce lo sport e il turismo» ha detto Flavio Zazzeri e come confermato anche dal presidente Fantini, nelle strutture ricettive del territorio si sono già registrati numeri importanti in vista dell’appuntamento della settimana prossima.

Presenti alla gara anche i rappresentanti della nazionale italiana di spinning che recentemente ai campionati disputati nel lago di Bolsena si è laureata campione del mondo.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Per avere più informazioni su questi argomenti: - - -
ALTRI ARTICOLI - Se hai letto questo articolo ti potrebbero interessare anche questi altri articoli pubblicati su IlGiunco.net:


¬ N.B. : Prima di lasciare un commento ti ricordiamo di inserire nel campo riservato alle email un indirizzo di posta elettronica valido. Con una nuova procedura infatti sarà verificato il tuo indirizzo email e una volta "validato", il tuo commento sarà inserito in coda di moderazione e poi pubblicato. Dovrai soltanto cliccare sul link che sarà inviato all'indirizzo inserito nel campo relativo alle email. Grazie per la tua collaborazione.

¬ Importante: ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname (o nome e cognome) collegato ad un indirizzo email verificato reale ed esistente, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Il Giunco.net manlevato e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Non ci sono ancora commenti.

Siamo spiacenti, ma i commenti non possono essere inseriti.