IlGiunco.net - Il Quotidiano online della Maremma

Fantafishing porta in Maremma la pesca spinning con il primo challenge al Lago dell’Accesa

MASSA MARITTIMA – Sarà il lago dell’Accesa ad ospitare il primo “Maremma Bass Challenge”, l’evento che porterà in provincia di Grosseto per due giorni, il 28 e 29 aprile, una delle più spettacolari disciplina della pesca sportiva: lo spinning. La manifestazione che vedrà la partecipazione di 40 atleti, tra i migliori specialisti provenienti da tutta Italia, è organizzata dall’associazione sportiva Fantafishing, impegnata da anni a promuovere lo spinning nel nostro territorio. L’associazione conta più di 40 pescatori e tra questi alcuni atleti che partecipano con regolarità ai campionati italiani di specialità (nella foto la conferenza stampa di presentazione dell’evento: da sinistra l’assessore allo sport di Massa Marittima Flavio Zazzari; Sandro Pesci, priore di Cittànuova; Daniele Fantini, presidente Fantafishing; Simona Piccini, settore conservazione natura della Provincia di Grosseto).

«Questo tipo di pesca – ha spiegato Daniele Fantini, presidente della Fantafishing – è nato in America e negli Stati Uniti è il quarto sport per numero di praticanti. È una disciplina che rispetta l’ambiente sia perché vengono utilizzati materiali ecocompatibili sia perché i pesci catturati vengono rimessi in acqua. Per questo abbiamo ricevuto anche la benedizione di Legambiente. In Italia è poco conosciuta e noi vogliamo lavorare per farla crescere, anche qui in Maremma».

Il programma della manifestazione, organizzata in collaborazione con il comune di Massa Marittima, la provincia di Grosseto e il Terziere di Cittanuova, si articola in due giorni. Sabato 28 aprile nel chiostro di Sant’Agostino a Massa, a partire dalle 16,30, ci sarà una dimostrazione in vasca con il campione Max Mughini e una prova di lanci riservata ai bambini. Durante tutto il pomeriggio saranno presentati, a cura degli sponsor tecnici dell’evento, i materiali utilizzati nello spinning. Domenica 29 poi sarà la volta della gara vera e propria con la “caccia” al pesce più grande: gli atleti con i loro “belly boat”, i piccoli gommoni che ospitano i pescatori, saranno impegnati nelle acque del lago dell’Accesa per catturare i persici trota.

«Per il comune di Massa Marittima si tratta di una manifestazione importante che favorisce lo sport e il turismo» ha detto Flavio Zazzeri e come confermato anche dal presidente Fantini, nelle strutture ricettive del territorio si sono già registrati numeri importanti in vista dell’appuntamento della settimana prossima.

Presenti alla gara anche i rappresentanti della nazionale italiana di spinning che recentemente ai campionati disputati nel lago di Bolsena si è laureata campione del mondo.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IlGiunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.