A Gavorrano una campagna per sostenere la Biblioteca

Si chiama ''Amici della Biblioteca'' l'iniziativa lanciata da Officina Hermes per sostenere le attività dedicate ai bambini e ai ragazzi
12 aprile 2012 - aggiornato alle 13:06

GAVORRANO -È partita a Gavorrano la campagna di raccolta fondi “Amici della Biblioteca”, l’iniziativa promossa dall’associazione “Officina Hermes” in collaborazione con il Laboratorio Gavorrano Idea. Nata per sostenere le attività di animazione culturale e invito alla lettura, la campagna ha l’obiettivo di creare un fondo per promuovere l’organizzazione di attività legate alla biblioteca, di laboratori didattici e di iniziative di animazione rivolte ai bambini e ai ragazzi. Tutte le attività saranno concordate con l’Istituzione Comunale Gavorrano Idea, che avrà il compito di approvare le proposte dell’associazione.

«Tutto avverrà nella più totale trasparenza» dicono i promotori della campagna. Le risorse saranno raccolte grazie ai contributi dei cittadini o delle aziende che vorranno aderire all’iniziativa: le donazioni potranno essere effettuate a mezzo conto corrente bancario (che sarà attivato a breve, ndr) o lasciando direttamente il contributo in Biblioteca; ai donatori verrà rilasciata una ricevuta da parte dell’associazione.

L’idea di dare vita alla campagna di raccolta fondi è nata all’inizio del 2012 quando la convenzione tra Gavorrano Idea e “Officina Hermes”, grazie alla quale l’associazione culturale aveva potuto organizzare tutta una serie di attività per i bambini e per i ragazzi nell’ambito della biblioteca e gestire anche il prestito dei libri, è scaduta.

«Quando la convenzione è scaduta – spiega Linda Bartalini, una dei volontari di “Officina Hermes” -, visto che la Biblioteca sarebbe dovuta rimanere chiusa a tempo indeterminato, i soci dell’Officina Hermes hanno stabilito di offrire il proprio supporto volontario per fare in modo che la comunità non venisse privata di un servizio così importante. Le ore dedicate alla Biblioteca sono state un piacere, hanno rafforzato l’attaccamento e sviluppato il senso di appartenenza a questo servizio a favore della comunità. Da qui l’idea di dare vita ad una campagna di raccolta fondi che coinvolgesse le Istituzioni e la cittadinanza a sostegno delle attività della Biblioteca. Insieme alla bibliotecaria Gemma Lonzi ho poi presentato la proposta al consiglio di Gavorrano Idea».

La proposta di “Officina Hermes” è stata accettata ed è stata stipulata una convenzione della durata di due anni che permetterà all’associazione di portare avanti una serie di attività tra cui anche la campagna di raccolta fondi.

«Le prime donazioni e le prime offerte di collaborazione sono già arrivate – ha aggiunto Linda Bartalini -. Siamo solo all’inizio, ma siamo fiduciosi, perché la solidarietà è contagiosa. La campagna e le altre attività saranno coordinate da “Officina Hermes”, ma coinvolgeranno, come sempre è avvenuto, anche altre associazioni e realtà del territorio comunale, provinciale e nazionale».

Per “lanciare” la campagna saranno organizzate alcune iniziative: una merenda in Biblioteca con animazione per bambini (sabato 5 maggio dalle 16 alle 18,30); una cena sociale in collaborazione con l’Arci; la presentazione del libro “Amanita” di Simone Pazzaglia (venerdì 20 aprile alle 18), che si è offerto di devolvere parte del ricavato della vendita del suo libro durante la serata alla raccolta (nella foto in alto una delle iniziative di animazione dedicate ai ragazzi e organizzate in biblioteca).

Per ogni informazione si possono contattare i numeri 0566.843232 (Biblioteca), 333.8046818 (Linda Bartalini) oppure scrivere una mail all’indirizzo amicidellabiblioteca@mail.com.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Per avere più informazioni su questi argomenti: - -


¬ N.B. : OGNI COMMENTO SARÁ PRIMA INSERITO IN CODA DI MODERAZIONE. L'UTENTE DOVRÁ CONVALIDARE IL PROPRIO INDIRIZZO EMAIL. Soltanto dopo, nel caso in cui il commento sia ritenuto idoneo, sarà eventualmente pubblicato. Con una nuova procedura infatti sarà verificato l'indirizzo email e una volta "validato", il commento sarà inserito in coda di moderazione. Per validare l'indirizzo si dovrà soltanto cliccare sul link che sarà inviato all'indirizzo inserito nel campo relativo alle email. Grazie per la collaborazione.

¬ Importante: ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname (o nome e cognome) collegato ad un indirizzo email verificato reale ed esistente, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Il Giunco.net manlevato e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.


Non ci sono ancora commenti.

Siamo spiacenti, ma i commenti non possono essere inseriti.